15 aprile 2011 - Ferrara, Cultura e Spettacoli

Seminario di Polifonia Rinascimentale

Mercoledì 20 alle 13, presso l'Aula 16 del Conservatorio

Mercoledì 20 aprile 2011, ore 13, presso l'Aula 16 del Conservatorio Frescobaldi (Via Previati 22), il Gruppo di Ricerca Palma Choralis - Ensemble di Musica Antica e il Conservatorio Frescobaldi di Ferrara organizzano una Conferenza-Workshop di Polifonia Rinascimentale: «Stravaganze & urtoni son tutte gratie»: "Il canto fermo fra contrappunto alla mente & polifonia d’arte, ovvero dello scriver coll’orecchi & del cantar coll’occhi."

La conferenza-workshop è ideata e condotta da Marcello Mazzetti in collaborazione con la Scuola di Composizione Corale e Direzione di Coro M° Maria Elena Mazzella. Il Progetto è nato dalla collaborazione fra Palma Choralis-Gruppo di Ricerca e la Scuola di Composizione Corale e Direzione di Coro del M° Maria Elena Mazzella, docente titolare presso il Conservatorio di Musica di Ferrara.

L’incontro, suddiviso in una parte introduttiva a carattere teorico e una parte pratica di lettura & concertazione, si propone di mettere a fuoco il rapporto esistente fra improvvisazione - composizione alla mente - composizione non scritta - res facta vera e propria, attraverso un sintetico esame delle fonti teoriche, iconografiche e musicali afferenti al repertorio ‘sacro’ degli ultimi decenni del XVI secolo. In particolare si analizzeranno alcuni aspetti tecnico-compositivi del repertorio polifonico su canto piano trasmesso all’interno di alcune raccolte destinate alle piccole cappelle musicali in continua moltiplicazione proprio a partire dagli anni ’70 del Cinquecento.

Info www.palmachoralis.tk, www.conservatorioferrara.it.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.