1 marzo 2011 - Ferrara, Economia & Lavoro

Impresa under35, Roncarati: 'dato sorprendente'

Nel 2011, in provincia, vedranno la luce 34 aziende di giovani imprenditori

C’è un aspirante giovane imprenditore del basso ferrarese che ha chiesto un contributo di 2 mila euro. Un’altro vorrebbe 20 mila euro di sostegno da parte della Camera di Commercio. All’interno di questa forbice, ci sono le altre 32 domande pervenute nei termini (ma ne continuano ad arrivare) negli uffici di Largo Castello per ottenere il bonus per l’avvio di nuove attività d’impresa. A fronte di uno stanziamento di 125 mila euro, il valore complessivo delle richieste è più del doppio: servirebbero almeno 300 mila euro per soddisfare tutte le domande, con una media di contributo che si aggira sugli 8 mila euro.

Secondo Roncarati, si tratta di un “dato sorprendente, che va al di là delle nostre aspettative. Non ci attendevamo, infatti, di trovare un numero così alto di giovani pronti a mettersi in gioco e a scommettere su sé stessi per realizzare quel benessere che è stato così duramente minacciato dalla crisi. Come insegnano tante storie di successo, il momento migliore per mettere in piedi un’azienda è muoversi mentre tutti gli altri sono fermi, frenati dai timori sull’andamento dell’economia e da riserve di ogni tipo. Un obiettivo che si persegue sempre più contando sulle proprie competenze e le proprie abilità. Guardando al mercato e prendendo su di sé, consapevolmente, il rischio di fare impresa”.

Il bando, varato dalla Giunta camerale in collaborazione con l’Agenzia di sviluppo SIPRO, finanzia, in particolare, le spese sostenute per parcelle notarili e costi relativi alla costituzione d’impresa; consulenza gestionale nelle aree del marketing, della logistica, della produzione, del personale, dell’organizzazione, dei sistemi informativi, economico-finanziaria e della contrattualistica; ricerche relative all’analisi di settore e ai potenziali segmenti di mercato; piano di comunicazione.

Le nuove imprese assegnatarie dei contributi (19 imprese individuali e 15 società), che, ricordiamo, dovranno mantenere in provincia di Ferrara l’unità produttiva per almeno 5 anni (la violazione di tale vincolo comporterà la revoca totale dell’agevolazione con l’obbligo di restituzione delle risorse ricevute dalla Camera di Commercio), avranno, inoltre, priorità nell’accesso agli incubatori Sipro.

Tra i settori più gettonati, la gestione di room & breakfast, consulenze alle imprese, centri estetici, idraulici, riparazione elettrodomestici, commercio prodotti per bambini, vendita veicoli fuoristrada, packaging per aziende, recupero materiale organico, realizzazione componenti elettronici.

Alcune indicazioni sulle tipologie d'intervento degli aspiranti imprenditori e delle neoimprese:

Gestione room & breakfast, consulenze alle imprese, centro estetico, idraulico, riparazione elettrodomestici, commercio prodotti per bambini, vendita veicoli fuoristrada, packaging per aziende, recupero materiale organico, realizzazione componenti elettronici, servizi per l'infanzia, servizi integrati per le PMI per l'internazionalizzazione, distributori automatici, taxista.

Alto ferrarese 3 - 8,8%
Ferrara e medio ferrarese 29 - 85,3%
Basso ferrarese 2 - 5,9%
Totale: 34 - 100,0%

Per informazioni è possibile rivolgersi agli uffici della Camera di Commercio (tel. 0532/783.813-820) o consultare il sito www.fe.camcom.it.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.