18 febbraio 2011 - Ferrara, Cronaca

In manette il pusher dei pusher

Arrestato 27enne marocchino dopo un anno di indagini, otto arresti e tre denunce

È stato arrestato in una friggitoria dell’Ipercoop Il Castello dai militari dell’Arma, qualche giorno fa, lo spacciatore che riforniva di hashish molti pusher ferraresi. Lui è un marocchino di 27 anni, irregolare, già noto alle forze dell’ordine, che risiede nell’alto ferrarese. Con il 27enne, nell’ambito dell’operazione “Leftbag”, sono finite in manette altre otto persone e ne tre sono state denunciate, a seguito di oltre un anno di indagini.
I suoi clienti erano piccoli spacciatori, soprattutto ferraresi, che rivendevano la droga il mercoledì e il venerdì a molti frequentatori degli street bar del centro storico.
Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 51 ovuli e 10 tavolette di hashish per oltre 1 chilo e mezzo di sostanza, 11 grammi di cocaina e 10 di marijuana, diverse attrezzature per la suddivisione delle dosi (bilancini, cellophane, etc.), sostanze da taglio come il mannitolo e 10mila euro in contanti ritenuto provento dell’attività di spaccio. Una “X” di colore rosso contrassegnava tutte le dosi, portando così i carabinieri sulla pista del giovane marocchino.
Le indagini sono partite a fine 2009, da una circostanza casuale: un militare, nel rincasare, trovò una borsa abbandonata che custodiva tre tavolette di hashish per un totale di 3 etti di sostanza, oltre a una tesserina-ricevuta con i dati di un 32enne ferrarese, spacciatore che faceva da tramite tra i clienti del mercoledì in piazza e uno spacciatore di livello leggermente superiore.
Da qui sono scaturiti elementi che hanno portato a una serie di arresti partiti a dicembre del 2009, quando sono finiti in manette un 29enne disoccupato e un cameriere 24enne, per essere stati trovati in possesso di 12 grammi di hashish e 6 grammi di cocaina. Nel febbraio del 2010 è toccato a una 20enne disoccupata e incensurata, e a un 32enne, trovati con 150 grammi di hashish e 4.500 euro in contanti, quindi a un commesso di Ferrara con precedenti, di 42 anni, sorpreso con 200 grammi di hashish e 2mila euro in contanti. Quindi a uno studente ferrarese di 27 anni, censito, trovato il 1° marzo con due etti di hashish e 3 di marijuana. Il 3 marzo è finito in manette un altro ferrarese di 20 anni, disoccupato e incensurato, per 6 grammi di hashish e alcune dosi di cocaina. Infine il 31 maggio è stato arrestati un ferrarese di 26 anni disoccupato, che possedeva 330 grammi di hashish in 33 ovuli e 200 grammi, sempre di hashish in tavolette, oltre a 1.450 euro ritenuti provento di spaccio. Nel frattempo, nell’ambito della stessa indagine, sono stati denunciati un impiegato incensurato 37enne del mantovano (10 grammi di hashish), un 20enne, studente ferrarese anch’egli incensurato (5 grammi di marijuana), e un barista ferrarese di 22 anni, senza precedenti (5 grammi di hashish).

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.