2 febbraio 2011 - Ferrara, Cronaca

Musa, telecamere accese sulla Ztl

La sperimentazione partirà il 4 febbraio, tra due mesi l'attivazione ufficiale del sistema

"Oggi parte ufficialmente il conto alla rovescia che ci porterà ad attivare in aprile il sistema di controllo elettronico degli accessi alla Ztl", così l'assessore comunale alla Mobilità Aldo Modonesi ha aperto la conferenza stampa di mercoledì 2 febbraio nel corso della quale, insieme al sindaco Tiziano Tagliani, l'assessore alle attività Produttive Deanna Marescotti, al comandante della Polizia Municipale Laura Trentini, al dirigente della Mobilità Enrico Pocaterra e agli operatori comunali del settore, sono stati illustrati gli elementi principali della rete Musa e le nuove regole della Zona a Traffico Limitato. "Arriviamo buoni ultimi rispetto agli altri capoluoghi di provincia della Regione - ha affermato Modonesi – ma alla fine, attraverso un percorso di concertazione e di incontri con le diverse categorie portatrici di 'interessi' ha creato condivisione e consensi sul progetto”
La Ztl, così come è stata definita nel 2003, rimane sostanzialmente la stessa, così come rimangono i corridoi di attraversamento (via Borgo di Sotto, via Giuoco del Pallone, via Scienze e via Terranuova). Il percorso autorizzativo per l'accesso alla Ztl rimane interno all'Amministrazione.
“Ora all'occhio elettronico di Musa non sfuggirà nulla – ha spiegato Modonesi – ma le modalità previste consentiranno maggiore elasticità operativa a chi ha titoli per entrare nella zona a traffico limitato, compresa la possibilità di sfruttare fasce di sosta gratuita al mattino dalle 6 alle 8 per le attività commerciali e nell'ora di pranzo dalle 11.30 alle 14.30 per il parcheggio Cortevecchia per i clienti del settore ristorazione”.
Fino al 4 aprile sarà operativa la 'prova in bianco' del sistema Musa, operazione autorizzata dal Ministero dei Trasporti che richiedeva un tempo minimo di 30 giorni. Quindi tutto il sistema entrerà a regime i dispositivi consentiranno di sanzionare coloro che entrano con i veicoli nella Ztl senza essere autorizzati.

Il sistema prevede l'utilizzo di un sito internet per registrare la targa di coloro che richiedono l'accesso e l'utilizzo di un pass elettronico (TAG) che permetterà il riconoscimento al varco elettronico e che per il momento verrà distribuito ai possessori di tagliando invalidi.
“Associazioni e operatori di categoria hanno ben compreso il significato dell'introduzione di questo nuovo sistema di controllo, nonostante un primo generale malumore che si è stemperato nel corso di approfondimenti sulle modalità di attuazione” ha aggiunto l'assessore Marescotti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi