14 gennaio 2011 - Ferrara, Cronaca

Una task force contro l'abbandono di rifiuti

Ispettori ambientali e guardie ecologiche volontarie contrasteranno il fenomeno

Per arginare quanto più possibile il fenomeno degli abbandoni, Hera, nel 2010, ha ampliato la sua strategia incrementando gli investimenti e diversificando le azioni per garantire un intervento immediato in caso di individuazione di abbandoni, per prevenire potenziando i servizi di ritiro a domicilio degli ingombranti e per sensibilizzare, anche ricorrendo a sanzioni, i cittadini verso corretti comportamenti di conferimento rifiuti. Inoltre è stato potenziato il servizio di raccolta dei rifiuti abbandonati fuori dai cassonetti con l’obiettivo di sanare e ripulire tutte quelle aree che vengono costantemente degradate a causa di conferimenti scorretti.

Nel corso del 2010 Hera ha attivato il servizio per il ritiro a domicilio di materiali contenenti amianto, rivolto ai cittadini che hanno necessità di smaltire modeste quantità di materiali contenenti amianto. Sempre per perseguire l’obiettivo della prevenzione, lo scorso giugno è stato siglata la convenzione tra la Provincia di Ferrara, Ato ed Hera per il coordinamento delle attività di vigilanza delle guardie ecologiche volontarie in campo ambientale. Tale convenzione nasce dalla necessità di fronteggiare l’alta frequenza di abbandoni di rifiuti in alcune aree del territorio comunale.

Le guardie ecologiche volontarie nel corso della loro attività di controllo, hanno in un primo periodo privilegiato l'aspetto informativo e di sensibilizzazione verso i cittadini del comune di Ferrara, fornendo chiarimenti sulle modalità di raccolta dei rifiuti e sui servizi ambientali offerti da Hera. Hanno inoltre controllato e segnalato, con frequenti passaggi in tutto il territorio del comune di Ferrara, i punti di scarico abusivo ricorrente.

Per ottenere risultati duraturi, questa campagna di sensibilizzazione è stata seguita da una fase successiva di attività sanzionatoria nei confronti dei comportamenti irrispettosi dell’ambiente.

Le Guardie Volontarie e gli Ispettori Ambientali di Hera nel corso del 2010 hanno comminato oltre 100 sanzioni di cui oltre 60 negli ultimi tre mesi. Le sanzioni che fino ad ora prevedevano importi variabili da 50 a 207 euro, dal 25 dicembre, con l’entrata in vigore del Dlgs 205/2010, potranno arrivare fino a 3mila euro per ogni azione di abbandono di rifiuti. Va però evidenziato che molti cittadini già usufruiscono del servizio offerto gratuitamente da Hera per il ritiro dei rifiuti ingombranti a domicilio. Per attivarlo basta prenotare al numero verde 800 999500 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18 e il sabato dalle ore 8 alle ore 13).

Si tratta di un servizio particolarmente apprezzato dai cittadini tanto che, nel 2010 hanno richiesto più di 8.500 interventi con i quali hanno conferito oltre 700 tonnellate di rifiuti ingombranti Solo un’azione congiunta che preveda una sempre maggiore sensibilità da parte dei cittadini riguardo alle corrette modalità di conferimento dei rifiuti e un’intensificazione della vigilanza da parte di Hera e degli Enti di controllo del territorio permetterà di combattere il degrado di alcune zone della città e contribuire ad avere un ambiente più pulito.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.