1 novembre 2010 - Ferrara, Cronaca

Irruzione al rave party, 4 arresti e 52 denunce

Scoperto un concerto non autorizzato in un capannone sulla Romea e un traffico di droga

San Giuseppe di Comacchio. I carabinieri della compagnia di Comacchio, in collaborazione con i carabinieri della compagnia di Portomaggiore, hanno tratto in arresto 4 persone e denunciato in stato di libertà altre 52, interrompendo un rave concert, manifestazione musicale non autorizzata.

L’evento è stato scoperto dai carabinieri, durante uno specifico servizio tendente al contrasto al fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti da parte dei giovani, a San Giuseppe, lungo la strada statale Romea.

I militari hanno fatto irruzione nel rave dopo un accurato servizio di osservazione, nel corso del quale hanno identificato gli occupanti. I militari hanno notato 2 giovani dileguarsi attraverso una delle uscite del casolare, perciò li hanno rincorsi e raggiunti.

Il primo dei due, un 21enne di Reggio Emilia, è stato fermato mentre stava gettando un involucro di colore nero a terra. Era una dose da 5 di marijuana suddivisa in tre dosi, e due dosi di anfetamina. Il secondo individuo, un 23enne ravennate, una volta bloccato, è stato trovato in possesso di 15 dosi di sostanza stupefacente del tipo “Speed”.

Durante le successive operazioni d’identificazione, è stato rintracciato un 24enne veneziano, con una dose di hashish, una dose di “Speed” e due dosi di anfetamina, tutte pronte per lo spaccio.

Nel fuggi fuggi che si è creato durante tale irruzione dei militari, è finito nei guai anche , di origine marocchine, ma residente in provincia di Modena. Una volta bloccato da un ispettore della polizia locale di Comacchio giunto in ausilio dei militari, A.K. avrebbe violentemente spintonato l’agente, facendolo cadere e provocandogli una distorsione al polso destro giudicato guaribile in 3 giorni. Per A.K., sono così scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale, grazie all’immediato intervento dei carabinieri.

Nel corso del servizio, i militari hanno denunciato in stato di libertà 52 persone, tra cui un minore residente a Ravenna per invasione di terreni ed edifici e danneggiamento del capannone di proprietà di un comacchiese estraneo ai fatti.

Inoltre sono state rinvenute e sequestrate, all’interno del casolare abbandonato - adibito a ritrovo dei partecipanti -, 10 dosi di anfetamina, 20 grammi di marijuana, 15 grammi di hashish, 20 vetrini di speed, 15 grammi di cocaina, 5 grammi di eroina.

È stata sequestrata tutta l’attrezzatura stereo per intrattenimento musicale ed è stato denunciato in stato di libertà, in qualità di organizzatore e promotore, un dj 23enne, F.M le sue iniziali, di Ravenna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.