28 ottobre 2010 - Ferrara, Cronaca

Quando consegnare pizze diventa un mestiere... pericoloso

Raccolta dalla Questura di Ferrara la denuncia di un ventenne

Una denuncia su un caso abbastanza singolare è giunta agli uffici della Questura cittadina. Un ragazzo, impiegato come pizzaiolo in un locale di Santa Maria Maddalena, ha il compito di consegnare una pizza in una determinata via, ma gli sorge un dubbio sul civico a cui fermarsi; decide quindi di suonare ad un’abitazione dove vede la luce accesa per chiedere informazioni, e quando la porta si apre si trova una pistola puntata contro.

E’ accaduto il 29 settembre scorso ad un ventenne che, alla vista dell’arma, è riuscito a spiegare il motivo della suonata, ovvero chiedere una semplice informazione su un civico. A quel punto l’uomo che teneva in pugno la pistola lo ha liquidato con un ‘sei stato fortunato’.

Dalla successiva denuncia è stato appurato che l’uomo, un ferrarese residente nel Rodigino, è regolarmente in possesso della semiautomatica, ma è comunque partita la segnalazione all’Ufficio Armi di Rovigo. Per l’uomo è arrivata anche la denuncia per minaccia aggravata.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.