20 ottobre 2010 - Ferrara, Cultura e Spettacoli

Percussioni dal profondo latin jazz al Torrione

A Ferrara è di scena il grande Horacio “el Negro” Hernandez

Percussioni dal profondo latin jazz questa sera (venerdì 22 ottobre, alle ore 21.30) al Torrione. Ferrara in Jazz presenta un autentico virtuoso delle percussioni, Horacio “el Negro” Hernandez, una leggenda nel suo ambito musicale.

Horacio “el Negro” Hernandez, pluripremiato ai Grammy Award e considerato uno dei più talentuosi batteristi al mondo, nasce all’Havana ed inizia precocemente la sua attività come professionista con Paquito D’Rivera, Arturo Sandoval e Germano Velazco. Collabora con numerosi artisti cubani ed internazionali del calibro di Dizzy Gillespie e con Gonçalo Rubalcaba sviluppa la sua particolare tecnica percussiva miscelando elementi afro-cubani con il jazz.

Nel 1990 si trasferisce a Roma e lavora con Pino Daniele, Steve Turre, Gary Barts, Gary Smulyan, Mike Stern e fonda il gruppo Tercer Mundo. Trasferitosi negli States nel ‘93, la sua carriera prende il volo. A New York avvia proficue e durature collaborazioni con alcuni dei più carismatici musicisti dei più svariati ambiti musicali. Partecipa alla colonna sonora del film “Two Much”.

Compare tra i protagonisti del memorabile concerto di Chucho Valdez intitolato “Irakere West” a San Francisco con ospite Carlos Santana. Suona con Tito Puente nel gruppo Tropi-Jazz All Stars.

Nel 1997 con l’album Havana vince un Grammy Award come miglior disco nella categoria Latin Jazz. Nello stesso periodo, sempre come batterista, partecipa al tour mondiale di Carlos Santana, con il quale inciderà la hit “Supernatural”.

All’inizio del 1999 la rivista Modern Drum lo elegge come Drummer of the year 1997. Per anni è stato il batterista del pianista Michel Camilo con il quale ha vinto un premio Grammy nel 2005. Quest’anno ha vinto un altro Grammy come miglior album di Latin Jazz con il disco “Listen Here” di Eddie Palmieri. Tra i progetti a suo nome, la formazione a cui Horacio è più legato è “Italuba”, quartetto con alle spalle numerose tournèe e due album acclamati dalla critica di settore. La formazione Italuba è completata da Amik Guerra alla tromba, Ivan Bridon al piano e Luis Manresa al basso. Ingresso riservato ai soci Endas. Prezzi: intero 20 euro, ridotto 15.

Il concerto avrà luogo nel Torrione S. Giovanni, con inizio alle ore 21.30. Il Jazz Club è aperto a partire dalle 20.

Per prenotazione cena telefonare dalle ore 15.30 al 333.5077059.

Per informazioni 339.7886261, www.jazzclubferrara.com, jazzclub@jazzclubferrara.com.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.