18 ottobre 2010 - Ferrara, Cronaca

Legambiente premia Ferrara: oro in Eco-management

Migliora la qualità ambientale della città grazie alle politiche ambientali del 2009

Lunedì 18 ottobre, una rappresentanza del Comune di Ferrara ha partecipato a Firenze alla presentazione XVII Rapporto di Legambiente sulla qualità ambientale dei Comuni capoluogo di Provincia.

La città di Ferrara è passata dal 36° posto nella classifica dello scorso anno al 14° posto grazie alle politiche ambientali ed alle azioni realizzate nel 2009.

Il sindaco Tiziano Tagliani ha espresso la propria soddisfazione per la città di Ferrara che risulta essere il primo Comune classificatosi nell’Eco-management dell’ente locale e secondo per la Pianificazione e partecipazione locale.

Nel Rapporto la città di Ferrara è stata presentata tra i Comuni più virtuosi non solo perché pioniera nella ciclabilità e per l'utilizzo di criteri ambientali virtuosi nell’acquisto di beni e servizi, ma anche perché ha reso stabili le politiche di 'sostenibilità' in un Sistema di Gestione Ambientale permanente e certificato (ISO 14001).

Nell’incontro pomeridiano di tutti i comuni italiani convocati - a cui hanno partecipato Anna Rosa Fava (Portavoce del Sindaco), Maurizio Abbati e Valentina Caroli (Ufficio Centro Idea e Partecipazione) - il Comune di Ferrara ha confermato il proprio impegno nel dare continuità ai percorsi di sostenibilità ambientale e sono stati portati contributi significativi per la definizione del prossimo rapporto di Legambiente.

L’assessore comunale Rossella Zadro, confermando l’impegno a garantire la trasparenza delle informazioni, ribadisce la volontà dell’Amministrazione nell’attivare percorsi di partecipazione attiva dei cittadini sulle politiche u rbane.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.