4 ottobre 2010 - Ferrara, Cronaca, Eventi

Il ruolo degli specialisti nelle demenze

L'Aip organizza un convegno regionale al Ridotto del teatro Comunale

Il convegno regionale dell'Associazione Italiana di Psicogeriatria (Aip), in programma a Ferrara il prossimo 8 ottobre, propone una giornata di confronto tra il punto di vista del paziente e della sua famiglia e quello delle professioni mediche, infermieristiche, sociali, psicologiche, ecc. per raffrontare le varie strategie assistenziali e per proporre forme, nuove e non astratte, di collaborazione da realizzarsi “sul campo”, a fianco del malato e della sua famiglia.

Il convegno, aperto a geriatri, neurologi, psichiatri, Mmg, psicologi, operatori del sociale e infermieri, affronta anche quei campi della diagnostica e della “cura” che, ancora oggi, rappresentano territori non sempre definiti e in cui l'accordo sull'efficacia e la praticabilità non è sempre diffusamente conosciuta e condivisa, come la “delirium room” e la “gentle care”. La “cura” delle demenze richiede sempre più impegno e conoscenze specifiche sin dal momento della diagnosi quando le competenze e le professionalità che si mettono in campo sono moltissime e approfondite. La vera sfida, però, è la presa in carico “globale” del paziente affetto da demenza e della sua famiglia o di chi se ne occupa, il cosiddetto caregiver. La malattia ha un decorso lungo e complesso e, di volta in volta, le risorse per l’assistenza devono essere impiegate secondo i bisogni specifici di quella persona o di quella famiglia.

Ecco allora che, in una Regione come l’Emilia-Romagna, dove da 10 anni esiste un progetto specifico che prevede l’entrata in campo non solo di figure mediche o sanitarie, ma anche di risorse sociali o del terzo settore, è opportuno fare il punto della situazione dell’assistenza coinvolgendo tutte le figure professionali che a vario titolo e competenza devono prendersi cura degli aspetti socio-sanitari del malato e della sua famiglia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni