1 ottobre 2010 - Ferrara, Cronaca

Hashish ad un 17enne, pusher torna in carcere

Raggiunto dopo l' inseguimento, l'uomo ha tirato un pugno in faccia al finanziere

Un altro arresto per spaccio in città. E' avvenuto ieri sera sui Baluardi di San Lorenzo. Gli uomini del nucleo mobile della compagnia della guardia di finanza di Ferrara, nel corso della consueta attività di controllo dei vicini parcheggi, si sono accorti della strana presenza di un nordafricano che, tutte le sere, si incamminava sopra le mura ed occupava la stessa panchina seminascosta da alcune piante.

L’uomo, N.M., marocchino di 37 anni, era meta di un continuo viavai di giovani e giovanissimi, che si intrattenevano solo per pochi istanti.

I sospetti che fosse uno spacciatore, hanno portato i finanzieri ad appostarsi e sorprendere l’uomo mentre consegnava ad un 17enne ferrarese, 2 grammi di hashish.

Non conoscendo ancora cosa contenesse l’involucro, la certezza che si trattasse effettivamente di uno spacciatore, le fiamme gialle l’hanno avuta quando l’uomo, sorpreso, ha lanciato in un cespuglio 2 grammi di hashish, dandosi alla fuga verso la parte più oscura delle mura.

Dopo un lungo inseguimento, il pusher è stato raggiunto da un finanziere, al quale ha sferrato un pugno diretto in pieno volto, senza tuttavia sfuggirgli fino all’arrivo dei colleghi.

N.M., che era da poco uscito dall’Arginone, dopo avere scontato una lunga condanna per droga, è tornato così in carcere.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.