1 luglio 2010 - Ferrara, Cronaca

Lotta alla zanzara, vigili urbani in prima linea

Continuano le iniziative volte a prevenire le malattie trasmesse da insetti

Anche il corpo di polizia municipale si schiera tra i più convinti oppositori della diffusione della zanzara tigre nell’area ferrarese. E per rendere più efficace la propria azione di controllo del territorio e di supporto alla popolazione su questo versante, ha organizzato per i propri agenti due incontri formativi, della durata di circa cinque ore ciascuno, sugli aspetti sanitari, ambientali e normativi legati al controllo della zanzara tigre e delle zanzare in genere.
A prendervi parte, suddivisi in due gruppi, nelle due date del 2 e 8 luglio, saranno 51 vigili, tra cui cinque ispettori. I corsi, coordinati dal dirigente del Settore Servizi alla Persona del Comune Roberto Cassoli, vedranno gli interventi di: Massimo Tassinari del Servizio Veterinario dell’azienda Usl, Marisa Cova del Servizio Igiene Pubblica dell’azienda Usl, Marilena Leis dell'Università di Ferrara, Lucia Bergamini del Servizio Salute e Politiche Sociali del Comune e Bracciano Lodi di Amsefc spa.
L’iniziativa, organizzata dal comando di polizia municipale in collaborazione con il servizio salute e politiche socio sanitarie del Comune, rientra tra le misure di prevenzione delle malattie trasmesse da insetti che, anche quest’anno, sono state adottate in maniera congiunta dai vari soggetti del territorio e fra le quali figura anche l'ordinanza sindacale che regolamenta il comportamento dei cittadini per i mesi estivi (consultabile sul sito www.comune.fe.it, con link dall’home page).

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.