24 giugno 2010 - Ferrara, Cronaca, Eventi

Ultimo atto di 'Tracce Urbane'

Chiusura del seminario di studio su periferie e convivenze urbane nelle città

Si concluderà venerdì 25 giugno nell’Aula Magna della Facoltà di Economia, (via Voltapaletto, 11), il Seminario di studi “Tracce Urbane Scienziati sociali e urbanisti a dialogo”. Nel corso del convegno, che si svolge in tre sessioni, si parla di periferie, di convivenze urbane e di città. “Le ragioni dell’interesse nel voler rappresentare e interpretare la città sono molteplici – afferma il Prof. Giuseppe Scandurra del Dipartimento di Scienze Umane - L’importanza crescente assunta dalla città nei processi demografici, economici, politici, tecnologici è sotto gli occhi di tutti: da un lato continua a crescere la quota di popolazione mondiale che vive in città - nel corso del 2007 ha superato la soglia simbolica del 50%; dall’altro, nonostante la crescente compressione spazio-temporale che contraddistingue l’età contemporanea, il ruolo giocato dalle città intese come contesti materiali e come forme localizzate dei processi di ‘ri-territorializzazione’ è centrale. Le città divengono sempre più i centri degli apparati del potere economico, politico, simbolico e sociale e, in quanto tali, sono i luoghi di espressione e articolazione del conflitto sociale”. “All’origine di questo seminario di studi – conclude Scandurra – ci sono numerosi incontri tra un gruppo di ricercatori, con differenti percorsi disciplinari, che più volte si sono riuniti e hanno lavorato insieme al fine di rispondere a questa domanda: come è possibile studiare, rappresentare, progettare insieme la città?”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.