23 giugno 2010 - Ferrara, Cronaca

Il Rotary per l'integrazione e la sicurezza

Protocollo d'intesa con il Comune a favore del Centro Culturale Il Grattacielo

E' stato presentato questa mattina nella sala polivalente del Centro Culturale Il Grattacielo (viale Cavour 189), il protocollo d'intesa sottoscritto da Rotary Club Ferrara Est e assessorato alla Sicurezza del Comune di Ferrara, nell'ambito degli obiettivi del progetto Ferrara Città Solidale e Sicura. Sono intervenuti Chiara Sapigni, assessora alla Sanità, Servizi alla Persona ed Immigrazione, Ivano Guidetti, dirigente del Servizio Sport, Abitazioni e Sicurezza, Stefano Menegatti, in rappresentanza della Circoscrizione 1 e il presidente del Rotary Club Ferrara Est Ettore degli Uberti. L'accordo prevede la donazione di materiale informatico e arredi da parte del Rotary Club Ferrara Est, per l'allestimento di una nuova area informatica e la predisposizione di nuovi spazi di convivialità, all'interno del “Centro Culturale Il Grattacielo”, attualmente gestito dal Gruppo Locale Mons. Filippo Franceschi con il supporto del Centro di Mediazione e la collaborazione di gruppi e associazioni del territorio.

“Abbiamo investito risorse importanti in questo luogo – ha affermato l'assessora Sapigni – e grazie alla collaborazione delle associazioni di volontariato e agli enti come il Rotary stiamo utili tasselli per diffondere azioni di convivenza civile e sicurezza”. “Con questa iniziativa la Circoscrizione raggiunge un obbiettivo strategico – ha aggiunto Menegatti – quello di individuare e mettere in rete le energie operative del territorio su un tema così importante come la sicurezza e l'integrazione culturale”. “Siamo già in trattativa per acquisire nuovi spazi alla base del Grattacielo – ha concluso Guidetti – per dare nuove opportunità di incontro e di cambio culturale sia agli abitanti della zona sia a tutti i ferraresi che ormai vedono questa parte della città con occhi diversi dal passato”.

Il “Centro Culturale Il Grattacielo” - aperto nel marzo 2009 su iniziativa del Centro di Mediazione Servizio Sicurezza – da più di un anno ospita: corsi di lingua italiana per adulti, attività di doposcuola per bambini, percorsi ludici ed educativi per i minori, la scuola estiva di italiano per bambini stranieri, riunioni, percorsi formativi da parte di enti ed associazioni, proiezioni di film e documentari, momenti di festa e convivialità anche spontanei da parte dei residenti. Obiettivo dell'accordo – di durata annuale con possibilità di rinnovo – è l'ampliamento dell'offerta in un'ottica di promozione sociale che consenta l'avvio di laboratori informatici e la formazione di gruppi spontanei di socializzazione. Le finalità educative e socializzanti dell'intesa sono alla base di un'idea condivisa da Comune e Rotary “di sicurezza concepita come buona salute del tessuto sociale”, da ottenere attraverso azioni integrate tra i diversi soggetti di rilevanza territoriale, ognuno nel rispetto delle proprie prerogative e competenze.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.