28 febbraio 2020 - Ferrara, Cronaca

I giocatori di Spal e Juve avverano il sogno di Luca

Il 21enne colpito da emorragia cerebrale lo scorso anno ha incontrato i bianconeri in hotel

Spal e Juventus realizzano il sogno di Luca: conoscere i propri campioni, gli eroi visti solo alla televisione.

Luca Siribelli è un ragazzo di 21 anni di Pontoglio (Brescia), ricoverato dal 9 ottobre scorso nel reparto Gravi Cerebrolesioni dell’Ospedale di Cona a seguito di un’emorragia cerebrale che lo ha colpito il 23 marzo 2019.

Un sogno, quello di Luca, che parte da un incubo. Una promessa, quella di mamma Roberta che lo accudiva al letto, fatta mentre lui era in coma: “se ti svegli, ti porto da Ronaldo!”. E quando una mamma fa una promessa come questa, fa di tutto per mantenerla. E così, venerdì scorso, è riuscita a mantenere la sua promessa.

In occasione della presenza a Ferrara della squadra bianconera per la partita con la SPAL, venerdì 21 febbraio al pomeriggio presso l’Hotel Duca d’Este, Luca (a cui la mamma non aveva detto niente perché la sorpresa fosse ancora più bella) ha potuto incontrare i suoi idoli, Ronaldo in primis, farsi fotografare con loro e farsi autografare la maglia di Dybala e CR7.

Tutto questo è stato possibile grazie all’aiuto di Luca Pozzoni, SLO (Supporter Liaison Officer) delegato Spal ai rapporti con la tifoseria, e la disponibilità della dirigenza della SPAL e della JUVENTUS (che la famiglia non finirà mai di ringraziare).

“Per Luca è stata una gioia immensa - dice la mamma - e ancora non riesce a crederci; sabato mattina quando sono arrivata in ospedale aveva ancora gli occhi sbarrati dall’incredulità e il sorriso stampato in viso”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.