27 febbraio 2020 - Ferrara, Cronaca, Economia & Lavoro

Emergenza Coronavirus. Fornasini: "Interventi immediati per privati e enti pubblici"

Gli amministratori locali in Regione per una prima analisi della situazione

A seguito dei provvedimenti regionali per fronteggiare l’emergenza da Covid-19, si è tenuto ieri, mercoledì 26 febbraio, l’incontro dei rappresentanti dei Comuni capoluogo di Regione e dei Comuni turistici della Riviera emiliano-romagnola, per fare una prima analisi della situazione e ascoltare la voce degli amministratori locali nella sede regionale di via Aldo Moro.

"Abbiamo espresso all'assessore regionale Andrea Corsini tutte le nostre preoccupazioni di amministratori locali e la necessità di valutare e mettere in campo interventi e azioni concrete per sostenere i settori pubblici e privati del turismo, oggi pesantemente coinvolti in possibili ripercussioni per i provvedimenti sull'emergenza Coronavirus”, ha commentato l'assessore comunale al Bilancio e Turismo Matteo Fornasini a conclusione dell'incontro.

”L’assessore Corsini ha evidenziato - aggiunge Fornasini - che la Regione chiederà nei prossimi giorni un incontro tra i governatori di Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte e il premier Conte per condividere le misure emergenziali che il Governo dovrebbe elaborare per sostenere il comparto turistico, sicuramente tra quelli maggiormente colpiti da questa crisi.  Ho avuto modo di intervenire all'incontro come amministratore rappresentante della nostra città ribadendo la necessità di provvedimenti immediati, perchè “domani” rischia di essere troppo tardi, a favore delle imprese turistiche e commerciali con misure di compensazione sia nazionali del Governo sia della Regione. Quest'ultima non si può sottrarsi e deve svolgere fino in fondo il proprio dovere al fianco sia delle imprese turistiche e commerciali private sia degli enti pubblici del territorio, come i Comuni”.

L’assessore al Bilancio e Turismo di Ferrara ha chiesto inoltre un’attenzione particolare sulla chiusura dei musei e sui minori flussi turistici che andranno a penalizzare Ferrare e le altre città d’arte e turistiche, “affinchè si ipotizzino forme di compensazione anche per i bilanci degli enti locali che presto dovranno fare i conti con un minor gettito fiscale e minori entrate. Insieme agli altri assessori - ha continuato Fornasini - abbiamo chiesto che si dia la possibilità il più presto possibile alle città d'arte di riaprire i musei e tutte quelle strutture come i teatri e i cinema, perchè e su questi luoghi che si basa gran parte del nostro sistema turistico e culturale".

Nell'occasione i rappresentanti istituzionali di Ferrara, Ravenna, Bologna, Modena e Parma, hanno deciso di costituire un comitato delle città d'arte, una sorta di coordinamento per studiare insieme tutte le azioni concrete possibili a sostegno del comparto turistico.

"Ho già convocato per domani mattina (oggi, ndr) - conclude l'assessore Fornasini - gli operatori turistici in Comune per aggiornarli rispetto ai temi affrontati oggi in Regione, per coordinarci al meglio e affrontare misure urgenti al riguardo".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.