26 febbraio 2020 - Ferrara, Cronaca

Emergenza Coronavirus. Da Cna una Task Force per aiutare le imprese ferraresi

L’associazione avanza una serie di richieste alle istituzioni: “necessario reperire e stanziare fondi a sostegno delle aziende”

La Cna di Ferrara si mobilita per dare assistenza alle imprese che devono fronteggiare l’emergenza Coronavirus. L’associazione ha infatti deciso di istituire al proprio interno una task force che avrà il compito di informare ed assistere le aziende nell’applicazione delle ordinanze e delle norme straordinarie emanate dal governo nazionale, dalla Regione Emilia-Romagna e dagli enti locali. Verrà data anche tempestiva informazione su:

  • gestione delle assenze del personale
  • eventuale utilizzo di ammortizzatori sociali
  • strumenti di welfare applicabili all’emergenza
  • rimodulazione delle scadenze degli adempimenti di natura fiscale e amministrativa
  • eventuali stanziamenti di risorse finalizzati a contenere le conseguenze economiche dell’emergenza.

La task force istituita da Cna Ferrara sarà coordinata da Giampaolo Lambertini, responsabile dell’area economica di Cna, che risponderà direttamente al direttore Diego Benatti. E’ stato istituito uno specifico indirizzo mail a cui le imprese potranno scrivere: emergenzacoronavirus@cnafe.it

Saremo al fianco delle nostre imprese in questa emergenza come lo siamo stati in ogni altro momento di grave crisi – spiega il Presidente di Cna Ferrara Davide Bellotti - Per questo, oltre ad istituire una task force interna già operativa, abbiamo avanzato una serie di richieste alle istituzioni. Il Comune e la Provincia di Ferrara devono coordinarsi al più presto per richiedere alla Regione Emilia Romagna lo stanziamento di risorse che aiutino le imprese a fronteggiare l’emergenza. Cna, che rappresenta 5mila imprese nella sola provincia di Ferrara, sosterrà tali richieste con la consueta coerenza ed efficacia in tutte le sedi istituzionali

E’ molto importante sospendere tributi e adempimenti di natura fiscale e amministrativa a carico delle imprese: purché questo non si traduca – conclude Bellotti – nella richiesta di saldare quanto dovuto in unica soluzione a fine emergenza. E’ già successo dopo l’emergenza terremoto, non vogliamo che succeda ancora, e lo abbiamo già detto con chiarezza al tavolo di confronto convocato dal Comune di Ferrara”.

Grande vicinanza ai cittadini e alle imprese, disponibilità al confronto e chiarezza di scelte: sono queste in estrema sintesi le richieste che Cna rivolge alle istituzioni in questa fase difficile.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.