20 febbraio 2020 - Ferrara, Cronaca, Eventi

Il Gruppo del Tasso festeggia dieci anni con Marescotti, Nori, Rumiz e Bonaveri

Eventi in programma venerdì 21 e sabato 22 febbraio

Il Gruppo del Tasso compie dieci anni e festeggia il traguardo venerdì 21 e sabato 22 febbraio, con due giorni in cui si succeranno intellettuali come l'attore Ivano Marescotti, gli scrittori Paolo Rumiz e Paolo Nori, e il cantautore Germano Bonaveri.

Domani, venerdì 21, Gianfranco Bettin e Maurizio Dianese inaugurano il Decennale del Gruppo del Tasso alle Librerie.coop del centro commerciale "Il Castello". Alle 18.00 i due autori presenteranno La strage degli innocenti (Feltrinelli) con il giornalista Stefano Lolli. La strage del titolo è quella di Piazza Fontana (1969), di cui si conosce tutto, ma che non ha avuto risposte chiare e definitive dal lungo e contraddittorio percorso giudiziario.

Sabato 22 febbraio, alle 10.00, nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea è in programma una tavola rotonda. Durante la mattinata I Tassi si racconteranno tra sfide associative e imprese letterarie, a introdurre la giornalista Stella N'Djoku. Claudio CazzolaEdoardo Penoncini e Matteo Pazzi presenteranno poi Govoniano. Annuario di critica e luoghi letterari (La vita felice, 2020) curato da Matteo Bianchi. Seguirà poi, alle 11.00, l'omaggio in versi di Roberto Pazzi La fuga da Ferrara.

L'attore Ivano Marescotti leggerà i poeti contemporanei da una selezione di Cinzia Demi, autrice del volume Ritratti di Poeta (Puntoacapo, 2019). E infine, lo scrittore Paolo Nori presenterà il suo libro I russi sono matti (Laterza, 2019) con la giornalista Camilla Ghedini.

 

L'ASSOCIAZIONE "IL GRUPPO DEL TASSO":

Il Gruppo del Tasso è un’associazione che nasce nel 2009 da un gruppo di amici appassionati di poesia e letteratura.

Oltre agli eventi homemade che hanno riscontrato un discreto seguito, come “GialloFerrara”, “Puntoevirgola” e la rassegna “In gran segreto”, durante la quale tappezzarono di poesie le strade della periferia, i Tassi hanno rivitalizzato prima il Museo del Risorgimento e della Resistenza poi quello di Storia Naturale favorendo gli stimoli di Museomix, hanno manifestato a favore delle biblioteche pubbliche, sono entrati nelle scuole tramite “La Compagnia del Libro”, il progetto di promozione della lettura che continua a tenere banco in Biblioteca Ariostea, hanno accolto il progetto Gemine Muse per i giovani artisti dentro le mura. L'associazione ha poi preso parte più volte a “Internazionale” e al Buskers Festival; in sostanza, il Gruppo del Tasso ha sempre creduto nelle risorse del proprio territorio di appartenenza e di chi lo abita.

"Abbiamo deciso - afferma la presidente dell'associazione Irene Lodi – di collaborare con altre realtà formative e culturali del ferrarese, a partire dalle scuole, in modo da essere parte integrante di una rete di sicurezza per i cittadini, specialmente per quelli in difficoltà. Fare volontariato significa anche questo, non solo accoglienza e gestione dei migranti; basta lasciarsi coinvolgere da un  libro, a volte, per compiere un gesto rivoluzionario, specie se quelle pagine fanno riflettere chi si ha di fronte. Ecco perché il nostro focus è da sempre la difesa della narrazione."

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.