30 gennaio 2020 - Ferrara, Cultura e Spettacoli, Eventi

"Un artista chiamato BANKSY", da maggio la mostra a Palazzo dei Diamanti

A Ferrara dal 1° maggio e fino al 2 agosto 2020

Un artista chiamato BANKSY è il nome della mostra che dal 1° maggio 2020, e fino al 2 agosto 2020, sarà presente a Palazzo dei Diamanti a Ferrara. La mostra siglerà la chiusura del palazzo per restauro.

LA MOSTRA

Nessuno lo ha mai visto, nessuno conosce il suo viso, non circolano foto che lo mostrino: eppure BANKSY conquista il mondo attraverso opere di inaudita potenza etica, evocativa e tematica. Originario di Bristol, nato intorno al 1974, inquadrato nei confini generici della Street Art, Banksy rappresenta un esemplare caso di popolarità per un artista vivente dai tempi di Andy Warhol. Ad oggi possiamo considerarlo il più grande artista globale del nuovo millennio.

La mostra per Palazzo dei Diamanti è un imponente evento espositivo che riunisce oltre 100 pezzi originali dell'artista britannico. Ci sono i dipinti a mano libera del primissimo periodo, esito della scoperta di Blek le Rat e del suo uso dello stencil. Ci sono le serigrafie che Banksy considera artigianato seriale per diffondere i suoi messaggi. Ci sono oggetti installativi, esito dell'incontro con artisti come Brad Downey, e altri oggetti provenienti da Dismaland (come la scultura Mickey Snake con Topolino inghiottito da un pitone). E poi ci sono diversi pezzi numerati, sia artigianali che industriali, molti certificati e altri attribuiti, che ci raccontano di un artista senza confini linguistici e sperimentali.

“Banksy mette in discussione concetti come l'unicità, l'originalità, l'autorialità e soprattutto la verità dell'opera, tratteggiando una nuova visione che propone qualcosa di nuovo sulla relazione tra opera e mercato, istituendo di fatto un nuovo statuto dell'opera arte, una nuova verità dell'arte stessa, ovvero, l'opera originale non commerciabile”, è il commento dei curatori Marziani e Antonelli.

La mostra Un artista chiamato BANKSY è a cura di Gianluca Marziani, Stefano Antonelli e Acoris Andipa, promossa e prodotta da MetaMorfosi Associazione Culturale in collaborazione con il Comune di Ferrara e la Fondazione Ferrara Arte. Al momento la mostra si trova, fino al 29 marzo 2020, al Palazzo Ducale di Genova con il nome Il secondo principio di un artista chiamato Banksy.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni