12 gennaio 2020 - Ferrara, Cronaca, Politica

Crac Carife: Benini «noi del Movimento 5 Stelle gli unici con la coscienza pulita»

Il candidato alla Regione a Ferrara per incontrare gli "azzerati" Carife

Simone Benini, candidato del MoVimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia-Romagna e il portavoce alla Camera Davide Zanichelli hanno incontrato nel pomeriggio di ieri, sabato 11 gennaio, a Ferrara i risparmiatori coinvolti nel crac Carife. Con loro anche i deputati M5S Alvise Maniero e Raphael Raduzzi, componenti proprio con Zanichelli della Commissione Finanze. “Sulla vicenda del crac Carife solo noi del MoVimento 5 Stelle possiamo dire di avere la coscienza pulita. Grazie al nostro impegno abbiamo portato da 100 milioni a 1,5 miliardi il fondo per i risparmiatori e definito meccanismi più agevoli per i rimborsi diretti per chi ha redditi più bassi e patrimoni immobiliari sotto certi limiti. Traguardi che di certo però non ci accontentano visto che oggi siamo qui proprio per rispondere ai dubbi e alle domande in vista della scadenza di aprile per la presentazione delle domande”. 

“Incontri come quello di oggi – ha aggiunto Benini – sono molto importanti perché dimostrano l’impegno costante del MoVimento 5 Stelle nei confronti dei risparmiatori e delle piccole imprese. Lo dimostra anche il successo del fondo nazionale per il microcredito, che ha finanziato anche 631 piccole imprese emiliano-romagnole grazie a oltre 25 milioni di euro di tagli degli stipendi dei portavoce nazionali e regionali del Movimento 5 Stelle. Noi vogliamo quintuplicare, portando da da 2 a 10 milioni di euro, gli stanziamenti per il fondo regionale per il microcredito. E’ uno strumento fondamentale”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.