9 gennaio 2020 - Ferrara, Politica

Bondeno: per Salvini un modello da esportare in Regione

Il leader leghista a Bondeno per sostenere la candidatura di Bergamini

«Bondeno è un modello di forza, di orgoglio, di coraggio, di ripartenza, di ricostruzione e di buona amministrazione – ha detto a Bondeno Matteo Salvini, in visita il giorno dell’Epifania –. Quindi, mi piacerebbe che il modello di buona amministrazione passasse direttamente in Regione». 

Ai festeggiamenti per l’Epifania c’erano, attorno al “Capitano”, il sindaco di Bondeno, Fabio Bergamini, candidato alle elezioni regionali, e l’attuale primo cittadino di Ferrara, Alan Fabbri, che proprio da Bondeno ha cominciato la sua avventura politica.

Fabio Bergamini, secondo il segretario federale del Carroccio, è l’uomo che può contribuire a portare il nuovo “verbo” in Regione.

Con Matteo Salvini, c’era anche il segretario della Lega Emilia, Gianluca Vinci: «Come Lega, abbiamo puntato da diversi mesi sulle figure dei sindaci, perché rappresentano i territori e sanno quali sono le esigenze dei cittadini. Quella di Fabio Bergamini, assieme ad altre candidature che abbiamo sostenuto in tutta l’Emilia-Romagna – spiega Vinci – rappresenta la volontà di portare in Regione un’esperienza di buona amministrazione del territorio che, a questo punto, dovrà arrivare anche a Bologna: la Regione ha molti poteri, un bilancio importante che supera i 12 miliardi di euro, ma il cittadino non lo sa, perché la Regione non conosce il cittadino. In questo modo, noi cerchiamo di fare funzionare la macchina amministrativa, come già funziona in Veneto e in Lombardia».

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.