5 dicembre 2019 - Ferrara, Eventi, Natale

Un Natale lungo un mese al Castello Estense di Ferrara

Il programma da sabato 7 dicembre

Anche quest'anno il Castello Estense è pronto a festeggiare il Natale e il nuovo anno con tantissime iniziative per grandi e piccini. Visite guidate, percorsi didattici (per bambini dai 5 ai 10 anni) e percorsi canori condurranno i visitatori all'interno del Castello alla scoperta di aneddoti e curiosità del tempo degli Estensi: dallo sfarzo dei banchetti rinascimentali alla moda dell'epoca, dai passatempi delle dame e dei bambini nel Rinascimento ai misteri di corte.

IL PROGRAMMA:

Il mese inizierà con le visite guidate di sabato 7 e domenica 8 dicembre (alle 11.00, 14.00 e 15.00). Le stesse verranno proposte negli stessi orari anche sabato 21 dicembre.

Sabato 14 dicembre C'era una volta un maestoso Castello...: un pomeriggio (dalle 16.00) dedicato alle famiglie con bambini. Dopo una visita animata alle sale del Castello, in uno spazio appositamente allestito, i bambini potranno ascoltare racconti e leggende di ieri e di oggi, immaginare i protagonisti di una storia "fantastica" e narrare le loro avventure in un personale libricino.

Anche il sabato successivo, il 21 dicembre, vedrà protagonisti i bambini dalle 15.00 con Buone feste! un laboratorio didattico dedicato al Natale che racconta come fin dai tempi degli Estensi, in occasione delle feste e delle ricorrenze speciali, il Castello venisse abbellito con preziose decorazioni. I bambini potranno immaginare di essere piccoli abitanti della Corte e realizzare originali addobbi da portare a casa e appendere all'albero. Al termine del percorso sarà servita una gustosa merenda a tutti i bambini nella Caffetteria del Castello.

Sabato 21 dicembre dalle 15.00 alle 17.00 il trio vocale Le Scat noir (Natalia Abbascià, Ginevra Benedetti e Sara Tinti) condurrà i visitatori nel Castello in...cantato, un percorso canoro incentrato sull'armonizzazione vocale con l'accompagnamento di violino e pianoforte ideato per esaltare le incantevoli sale del Castello.

Giovedì 26 dicembre sarà l'ultimo giorno utile per poter visitare la mostra"Dipingere gli affetti" con "Il Guercino ritrovato", prima della chiusura per il disallestimento definitivo. Le visite guidate saranno alle 11.00, 14.00, 15.00 e 16.00.

Da venerdì 27 a martedì 31 dicembre le visite guidate al percorso museale saranno alle 11.00, 12.00, 14.00 e 15.00.
Venerdì 27 dicembre alle 16.00 è in programma anche L'arte del banchetto alla Corte degli EstensiCuochi, scalchi, trincianti, ricette e apparecchio generale una visita guidata tematica con aperitivo finale nella Caffetteria del Castello, che illustra lo sfarzo e l'arte del banchetto rinascimentale attraverso il racconto della magnificenza a tavola e l'abilità degli "scalchi" dell'epoca: Cristoforo da Messisbugo e Gian Battista Rossetti.

Lunedì 30 dicembre sarà dedicato ai bambini: alle 15.30 Estensi tutto l'anno, una visita animata tra le sale del museo alla ricerca di suggestioni e racconti per creare uno speciale calendario dedicato ai più famosi personaggi della Corte.

Il 2020 inizierà con tante visite guidate nella giornate di mercoledì 1 gennaio, venerdì 3 gennaio e sabato 4 gennaio.

Sabato 4 gennaio alle 15.30 un curioso personaggio accoglierà i bambini all'ingresso del Castello: è il Pifferaio magico che, con la sua musica, incanterà i partecipanti in un coinvolgente percorso tra le sale del Castello. In Un Pifferaio in Castello, dopo aver ascoltato racconti e aneddoti dell'epoca estense e aver scoperto segreti e curiosità racchiusi tra le antiche mura, i bambini potranno costruire un personale oggetto musicale per un piccolo "concerto" collettivo.
Alle 16.00 verrà proposta Donne a corte. L'altra faccia del potere, visita guidata tematica, con aperitivo finale nella Caffetteria del Castello, per conoscere le vicende delle affascinanti dame della Corte Estense e per scoprirne i caratteri, le storie appassionanti e le originali personalità

Domenica 5 gennaio alle 16.00, la visita guidata tematica con aperitivo finale Misteri e delitti a Corte, rievocherà gli episodi più controversi della storia estense: misteri dimenticati, congiure, tragici amori, delitti e lunghe prigionie nelle segrete delle torri.

Lunedì 6 gennaio, in occasione dell'Epifania, le visite guidate partiranno alle ore 11, 12, 14 e 15.
Alle 15.30 il laboratorio per bambini Una Befana di tanto tempo fa per scoprire aneddoti e curiosità sulla moda al tempo degli Estensi e conoscere vezzi e passioni di alcuni importanti personaggi che lo hanno abitato. Al termine del percorso i bambini potranno confezionare un paio di scarpe speciali e un po' magiche, ispirate ai gusti del tempo.

GLI ORARI:

In questi giorni di festa il Castello sarà sempre aperto, escluso il 25 dicembre, con orario 9.30-17.30. 
Giovedì 26 dicembre, domenica 5 e lunedì 6 gennaio l'orario sarà prolungato fino alle 18.30 (ultimo ingresso alle 17.45); mentre mercoledì 1 gennaio 2020 sarà aperto dalle 10.30 alle 18.30 (ultimo ingresso alle 17.45).
Nelle giornate del 30 e 31 dicembre, per consentire la realizzazione dello spettacolo pirotecnico di Capodanno, la Torre dei Leoni verrà chiusa al pubblico per motivi di sicurezza.

 

Tutte le iniziative sono a pagamento e su prenotazione fino ad esaurimento posti. Per informazioni: www.castelloestense.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.