17 novembre 2019 - Ferrara, Cronaca

Criticità idraulica e costiera nel ferrarese: attivazione dei Centri Operativi Comunali

Il punto della situazione al Centro Coordinamento Soccorsi in Prefettura.

L’ allerta rosso diramato dalla Regione Emilia Romagna, valido fino alle ore 00:00 del 19 novembre, per l’innalzamento del livello idrometrico dei fiumi Reno, Idice, Panaro e Sillaro, è stata al centro della riunione che questa mattina, a Palazzo don Giulio d’Este, ha presieduto il Prefetto Michele Campanaro, per fare il punto della situazione con il Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.).

All’incontro hanno partecipato Sindaci, amministratori e tecnici dei Comuni di Argenta, Bondeno, Cento, Ferrara, Goro, Poggio Renatico e Terre del Reno, oltre ai vertici delle Forze di Polizia, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, nonché ai responsabili della protezione Civile della Regione Emilia Romagna, della Provincia e del Consorzio di Bonifica “Pianura di Ferrara”.

In particolare è stata disposta dai Comuni della provincia ferrarese, interessati dall’attraversamento delle principali aste fluviali, l’attivazione dei Centri Operativi Comunali (C.O.C.), secondo le pianificazioni locali di protezione civile, con vigilanza idraulica e rinforzo degli argini, impiego delle squadre di volontari della protezione civile e predisposizione delle misure emergenziali per la tutela della incolumità della popolazione. 

I Sindaci si si sono riservati con apposite ordinanze il rafforzamento delle cautele, in relazione all’evolversi della situazione, che resta attentamente monitorata, in particolare per l’attesa onda di piena sul Reno, prevista nell’alto ferrarese entro la serata.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.