6 novembre 2019 - Ferrara, Cronaca

Il Comune dà il via alla revisione dell'imposta sulla pubblicità

Il sindaco Fabbri: "Un passo concreto verso la riduzione dell'inutile balzello"

 Il Comune di Ferrara ha deciso di dare il via alla revisione del regolamento relativo all'Imposta comunale sulla pubblicità. L'obiettivo è quello, promesso in campagna elettorale e poi entrato a far parte delle Linee programmatiche di Mandato dell'Amministrazione, di ridurre la pressione delle imposte sulle attività produttive e commerciali del territorio in modo da favorire il loro sviluppo. L'incarico riguarderà la Revisione generale del piano impianti pubblicitari del Comune di Ferrara.

"Il mandato sarà quello di abbassare le aliquote relative all'imposta pubblicitaria, snellire e sburocratizzare le procedure per l'utilizzo degli spazi destinati alla pubblicità che oggi impegnano chi deve promuovere la propria attività in maniera eccessiva e pesante - spiega il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri -. Contemporaneamente prevediamo anche di rivedere completamente il sistema pubblicitario e della cartellonistica che impatta sulla città in modo non ordinato". Per il futuro "lo scopo è anche quello di armonizzare attraverso un progetto complessivo la gestione degli spazi che ospitano immagini promozionali organizzandola in modo che ad essere valorizzati siano i messaggi da veicolare al pubblico ma anche gli spazi urbani che li devono accogliere".

Una revisione del piano promozionale è necessaria, conclude Fabbri, "per dare agli esercizi e alle imprese modo di crescere senza essere vessati da inutili balzelli e appesantiti da procedure burocratiche prive di senso".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.