16 ottobre 2019 - Ferrara, Cronaca

Minorenni in una sala scommesse, la Polizia sospende la licenza

Disposta la sospensione della licenza a una sala scommesse e videolottery per 10 giorni

Il Questore di Ferrara ha disposto la sospensione della licenza a una sala scommesse e videolottery per 10 giorni perché all’interno sono stati trovati 6 giovanissimi avventori, tutti minorenni, uno dei quali intento ad interagire con le apposite apparecchiature telematiche.

Il provvedimento arriva a pochi giorni dall’apertura del locale e nasce a seguito dell’intervento di una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri che ha subito informato la Squadra Amministrativa della Divisione PAS della Questura di Ferrara.

La normativa prevede infatti che sia rigorosamente vietata anche la sola permanenza di minori all’interno di quel tipo di esercizi pubblici. La trasgressione di tale divieto è punita con sanzioni amministrative che possono arrivare fino a 50.000 euro (sanzioni in capo all’Agenzia delle Dogane e Monopoli). Il titolare dell’esercizio ferrarese ha violato le prescrizioni imposte proprio nel titolo di Polizia e in particolare al  divieto di ammettere al gioco minori di anni 18 nonché il divieto di ingresso e permanenza nelle aree di offerta di gioco.

Sono attualmente 61 le licenze rilasciate ed in essere nella provincia di Ferrara, di cui 24 nella città estense e 14 a Comacchio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.