2 ottobre 2019 - Ferrara, Cronaca

L'ordinanza anti-alcol prorogata fino al 31 ottobre

Limitazioni e obblighi in zona Gad rimangono in vigore

Il sindaco di Ferrara Alan Fabbri ha prorogato fino al 31 ottobre 2019 l'ordinanza predisposta dagli uffici comunali in materia di sicurezza urbana per contrastare situazioni di degrado e l'abuso di alcol in alcune aree della città, in particolare nelle vicinanze della stazione e in zona Gad (ex circoscrizioni Giardino, Arianuova e Doro).

In questa  nuova ordinanza, firmata ieri, martedì 1 ottobre,  vengono richiamate le precedenti, delle quali vengono prolungati gli effetti: la 47566 del 12/04/2018, in materia di sicurezza urbana per il contrasto al degrado e agli effetti dell'abuso di alcool in alcune aree del territorio comunale, la quale prevedeva diversificate limitazioni e obblighi alle attività commerciali e il divieto nelle ore serali del consumo in strada di bevande alcoliche, per la durata di un anno. La seconda è invece l'ordinanza 149018 del 30/11/2018, riguardante ulteriori specifici divieti (divieto consumo e vendita bevande in contenitori di vetro dalle 00,00 alle 24,00). Infine, la 51795 del 18/04/2019 che prolungava la validità delle limitazioni e degli obblighi fino al 30 settembre 2019.

Con l'ordinanza attuale tutti i divieti, gli obblighi e i contenuti delle ordinanze richiamate, resteranno in vigore fino al 31 ottobre 2019.

 

Di seguito le aree della città di Ferrara interessate:

 - Via San Giacomo dall'incrocio con Corso Piave fino a Piazzale della Stazione, Via Felisatti fino a Viale Po, Viale Po - solo lato Stazione - fino a viale IV Novembre, Viale IV Novembre - solo lato Stazione - fino a via Cassoli, Via Cassoli - solo esercizi lato stadio - fino a via Ortigara, Via Ortigara Fino a Corso Piave, Corso Piave da Via Ortigara a Via San Giacomo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.