16 novembre 2018 - Ferrara, Cronaca

Cancro del platano, Ferrara è nella zona focolaio

Gli obblighi per i proprietari di piante infette

Il territorio comunale di Ferrara rientra nella 'zona focolaio' per il cancro colorato del platano ('Ceratocystis platani'), insieme con quello dei comuni ferraresi di Bondeno, Cento, Copparo, Masi Torello, Ostellato, Portomaggiore, Tresigallo, Vigarano Mainarda e Voghiera, ma anche di zone di province confinanti.

Lo comunica il Servizio Fitosanitario del settore Agricoltura della Regione Emilia-Romagna, che ha diffuso un provvedimento per allertare sulla presenza nel territorio di questa malattia infestante degli alberi di platano. Perciò, oltre a essere richiesta la segnalazione, vengono date tutte le indicazione su quello che devono fare i proprietari di piante di platano all'interno di spazi di proprietà.

È obbligatorio comunicare preventivamente al Servizio Fitosanitario tutti gli interventi sui platani, quali abbattimenti, potature e recisioni radicali. Per farlo occorre compilare un apposito modulo, scaricabile dal sito internet all'indirizzo http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/fitosanitario/doc/Autorizzazioni/potature.

Nelle zone focolaio tali interventi possono essere eseguiti solo dopo che siano decorsi 30 giorni lavorativi dalla comunicazione, fatte salve diverse disposizioni del Servizio Fitosanitario. Ogni pianta con sintomi di Ceratocystis platani e quelle adiacenti devono essere abbattute ed eliminate, compreso tutto il materiale di risulta, a cura e a spese dei proprietari o conduttori a qualunque titolo, conformemente alle prescrizioni impartite dal Servizio Fitosanitario. In presenza di piante con cancro colorato, sono vietate la potatura e la recisione radicale dei platani prima della completa eliminazione delle piante infette.

Nella foto - scaricabile in fondo alla pagina - la mappa della Regione Emilia-Romagna con i comuni focolaio della malattia del platano

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.