29 ottobre 2018 - Ferrara, Cronaca

In un convegno il punto sull’emigrazione emiliano-romagnola

Fra i relatori anche la ravennate Anna Lisa Poggiali

Si è svolto venerdì mattina il convegno “L’emigrazione emiliano-romagnola tra passato e presente” presso la sala Guido Fanti dell’Assemblea Legislativa, in viale Aldo Moro, a Bologna.

L’incontro ha rappresentato una riflessione - con il supporto di esperti e di testimonianze - sull’emigrazione emiliano-romagnola e sulle sue peculiarità.

La mattinata si è aperta con i saluti della Presidente dell’Assemblea legislativa Simonetta Saliera e la Consegna delle benemerenze.

Ha fatto seguito l’introduzione dei lavori da parte del Presidente della Consulta degli emiliano-romagnoli nel Mondo Gian Luigi Molinari.

A seguire gli interventi della ravennate Anna Lisa Poggiali, vice presidente della Consulta; Lorenzo Bertucelli, Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali dell’Università di Modena e Reggio Emilia; Fausto Desalvo, Dipartimento di Matematica dell’Università di Bologna; Marco Moschetti, Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali dell’Università di Modena e Reggio Emilia; Delfina Licata, Fondazione Migrantes. Poi le testimonianze di Fabio Balboni, European Economist di HSBC – Londra; Valentina Imbeni, International School-Preschool – San Francisco.

Il convegno è stato moderato da Fabrizio Binacchi, direttore Rai Emilia-Romagna.

Le conclusioni sono state fatte a cura del Presidente della Consulta Gian Luigi Molinari e del Vice presidente Alessandro Cardinali.

Alle 12.30 è stata inaugurata la Mostra “Emigrare Ieri, Emigrare Oggi”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.