14 giugno 2010 - Ferrara, Economia & Lavoro, Politica

Il Comune corre in sostegno dei lavoratori Sfir

Il consiglio ha approvato un ordine del giorno che impegna sindaco e giunta

Il Consiglio comunale ha approvato ieri all’unanimità un ordine del giorno letto dal presidente del Consiglio Francesco Colaiacovo proposto congiuntamente da tutti i gruppi consiliari in merito alla situazione dei lavoratori della Sfir. Il documento impegna sindaco e giunta ad adoperarsi affinché la società rispetti gli impegni presi nel 2007 per il riassorbimento dei lavoratori che si trovano opggi in cassa integrazione straordinaria. Nell'ordine del giorno si ricordano gli incontri avvenuti tra i lavoratori dello stabilimento Sfir di Pontelagoscuro e la direzione per definire il dissequestro del magazzino dello zucchero e il conseguente svuotamento del medesimo, oltre all'incontro avvenuto recentemente alla presenza del sindaco, dell’assessore alle Attività produttive provinciale, dell’assessore alle Politiche del lavoro provinciale, della direzione aziendale, dei rappresentanti sindacali e datoriali oper definire le strategie di reintegro dei 22 laqvoratori in cassa integrazione.

Nel documento si rileva inoltre che il 17 giugno si terrà un incontro tra l’azienda e le istituzioni, che i lavoratori hanno richiesto che le operazioni di smaltimento avvengano dopo tale appuntamento, e si ricorda che la società riceverà cospicui finanziamenti pubblici in ragione della dismissione e demolizione del sito. Società che dovrà ritenersi impegnata a rispettare i contenuti dell’accordo sottoscritto nel dicembre 2007, a seguito della riconversione dello zuccherificio con la nuova azienda “Ferrara Food”, insediata ad Argenta, accordo che prevedeva il riassorbimento della manodopera esclusa dalla produzione (50 lavoratori) entro il 31 dicembre 2011.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.