26 luglio 2018 - Ferrara, Cronaca

Raccordo Autostradale R8 Ferrara – Porto Garibaldi, il punto dei lavori

In Prefettura

Nel pomeriggio di ieri, presieduta dal Prefetto di Ferrara, Michele Campanaro, si è tenuta a Palazzo Giulio d’Este una riunione per fare il punto sulle condizioni della viabilità sul Raccordo Autostradale RA8 Ferrara – Porto Garibaldi, anche alla luce del cedimento sulla pavimentazione stradale verificatosi il 2 luglio scorso, al Km. 42,250, in direzione Ferrara, che ha comportato la temporanea chiusura al traffico veicolare nel tratto compreso tra gli svincoli di “Comacchio” e di “Corte Centrale”.

All’incontro erano presenti Sindaci ed amministratori di Ferrara, Comacchio, Fiscaglia, Masi Torello, Ostellato e Voghiera, territori comunali interessati dall’attraversamento dell’importante arteria stradale; il Coordinatore Territoriale ANAS per le regioni del Nord-Est, Claudio De Lorenzo, il dirigente dell’Assessorato Regionale ai Trasporti dell’Emilia Romagna, Federica Ropa, oltre ai vertici provinciali delle Forze dell’Ordine e della Polizia Stradale.

Nel corso dell’incontro - voluto dal Prefetto, che ha prontamente raccolto l’invito degli amministratori locali di affrontare sul tavolo di coordinamento prefettizio le criticità che interessano da tempo una arteria viaria di importanza strategia sul piano nazionale - il Coordinatore Territoriale ANAS per le regioni del Nord-Est ha, anzitutto, assicurato tempi brevi per il definitivo completamento, entro la fine del mese di luglio, dei lavori legati all’ultimo cedimento stradale, causato dalla improvvisa rottura di un attraversamento idraulico di 2 metri di diametro. Già tra 24 ore, in ogni caso, verrà riaperta l’uscita chiusa di Corte Centrale, consentendo il transito in entrambe le direzioni, seppur con i restringimenti di carreggiata.

L’alto dirigente ANAS ha, inoltre, dettagliatamente illustrato il piano degli interventi che interessano il Raccordo Autostradale RA8 Ferrara – Porto Garibaldi, finanziati sul Contratto di Programma 2017, per un importo di circa 6 milioni di euro, comprensivi sia del risanamento profondo della pavimentazione stradale, nei tratti più ammalorati, sia degli interventi di ripristino superficiale. Detti interventi strutturali, sinora realizzati nella misura del 30% del totale, ripartiranno ad agosto (con cantieri aperti dalle ore 14.00 del lunedì alle ore 14.00 del venerdì, salvaguardando gli spostamenti del fine settimana) e si completeranno entro l’anno. Sono, inoltre, previste coperture finanziarie di ulteriori 4 milioni euro, per incrementare i livelli di sicurezza, ai fini del ripristino e/o sostituzione delle barriere.

A chiusura dell’incontro, piena soddisfazione è stata espressa dagli amministratori locali presenti, anche per la disponibilità assicurata dal Prefetto sull’attivazione di un tavolo prefettizio di verifica periodica sullo stato di avanzamento dei lavori, che si è aggiornato al 15 settembre prossimo.

L’auspicio di tutti – ha sottolineato il Prefetto - è che i lavori di ripristino della regolare viabilità sulla Superstrada Ferrara – Porto Garibaldi possano concludersi entro la data indicata dal Coordinatore Territoriale ANAS per il NORD-EST. Si tratta di un’arteria strategica per la provincia di Ferrara, la cui chiusura, ancorché parziale o limitata nel tempo, determina significativi disagi. Interpretando i sentimenti degli amministratori locali presenti - ha proseguito il Prefetto - rivolgo, quindi, all’ing. De Lorenzo un ringraziamento per essersi immediatamente attivato nel dare corso alla più rapida ripresa della viabilità sul Raccordo, dopo l’imprevisto cedimento e nell’avere comunque sempre rappresentato un interlocutore affidabile nel dialogo continuo con il territorio. Sono convinto che l’Ente gestore metterà in campo tutte le risorse a disposizione per dare risposte urgenti e concrete, nei tempi indicati, ai problemi di sicurezza della Superstrada Ferrara – Porto Garibaldi”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.