12 aprile 2018 - Ferrara, Comacchio, Eventi

Buy Emilia Romagna, tappa anche a Ferrara e Comacchio

Tursimo, operatori internazionali alla scoperta delle bellezze del territorio

Si terrà dal 15 al 19 aprile la XXIII Edizione del Buy Emilia Romagna,il tradizionale appuntamento per la promo-commercializzazione dell’offerta turistica regionale promosso da Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna in collaborazione con APT Servizi Emilia Romagna. Nella quattro giorni in regione previsti anche  dieci educational tour nella città d’arte (e rispettivi patrimoni), Riviera, Food Valley, Motor Valley ed alla scoperta di borghi e luoghi caratteristici, è spiegato in una nota.

 In questo contesto si inserisce anche una tappa a Ferrara e Comacchio per il 17 aprile (nel corso della mattinata) che si snoderà tra Ferrara (città del rinascimento e patrimonio Unesco) ed il Delta del Po. La delegazione di una quindicina di operatori internazionali sarà a passeggio per le vie del centro storico medievale e rinascimentale di Ferrara per poi trasferirsi a Comacchio dove oltre a visitare il centro lagunare con i suggestivi ponti potranno ammirare la caratteristica Manifattura dei Marinati con una degustazione di prodotti tipici di Valle.

“Si tratta – commenta Davide Urban, direttore generale di Ascom Ferrara – di un appuntamento, caratterizzato da un ampio turn over di nuove presenze ogni edizione, da non perdere per gli operatori del nostro turismo che possono usufruire da oltre vent’anni di un importante anzi unica opportunità di contatto concreto con realtà del turismo mondiale Come Confcommercio abbiamo sempre creduto che per poter promo commercializzare il territorio sia necessario aprirsi al mondo con particolare attenzione ai mercati emergenti e di lungo raggio come ad esempio il mercato statunitense”.

Una “vetrina” mondiale per il turismo dell’Emilia Romagna

Il Buy 2018 si conferma una “porta aperta”sul mondo e sulle tendenze della domanda internazionale, con la presenza quest’anno di 73 tour operator provenienti da 30 paesi che operano sia su mercati di lungo raggio – Nord America (12 TO da Stati Uniti e Canada),Medio Oriente (7TO da Arabia Saudita, Emirati Arabi, Kuwait eLibano), Brasile (3 TO) e India (1 TO) – sia sui mercati Europei più consolidati, dai Paesi di lingua tedesca (13 TO da Germania e Austria) alla Russia (4 TO). Gli altri buyer provengono da: Bielorussia, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Regno Unito.  

Dalla prima edizione ad oggi hanno preso parte al Buy Emilia Romagna oltre 3.000 buyer internazionali e più di 2.500 operatori turistici regionali che hanno reso possibile oltre 50.000 incontri d’affari. In questi anni sono stati organizzati, con i buyer presenti nelle diverse edizioni, oltre 250 educational tour che hanno fatto conoscere tutte le eccellenze turistiche emiliano romagnole. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.buyemiliaromagna.it

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.