10 giugno 2010 - Ferrara, Cultura e Spettacoli, Eventi

Il Buskers Festival parlerà francese

La Francia è la nazione ospite del festival internazionale del musicista di strada

Armonie magiche, atmosfera incantata. Suoni che si mescolano ai colori, alle danze, alle meraviglie, che gli artisti di strada sono pronti a regalare al pubblico per la 23esima edizione del Ferrara Buskers Festival. Anche quest’anno, tra il 20 e il 29 agosto, la città estense si trasforma nella cornice internazionale dell’arte on the road, disegnando tra le piazze e le strade del centro storico, percorsi e performance che destano nello spettatore lo stupore di un bambino che scopre all’improvviso un universo fiabesco. Nel panorama multietnico del festival, quest’anno la nazione ospite sarà la Francia, uno dei Paesi nei quali è più in auge l’attività dell’arte di strada. Quattro gruppi francesi, tra i 20 presenti al festival, e numerosi artisti doneranno al pubblico le loro doti creative, mescolando il loro talento con le note e le fantasie dell’entusiasmante manifestazione estense.

Il direttore artistico Stefano Bottoni ha attraversato il territorio transalpino alla ricerca dei musicisti più ingegnosi ed espressivi. Marsiglia, Avignone, Lione, Parigi, città in cui l’arte di strada si rivela nella più totale libertà, contaminandosi e reinventandosi con i ritmi e gli spettacoli più all’avanguardia, come quelli del famoso Metrò parigino, luogo di incontro tra le tendenze più originali della popolazione musicale underground. Non resta che farsi catturare dal fascino dei buskers, interagire, addentrarsi nei vicoli cittadini ed immergersi nei loro suoni. E respirarne lo spirito bohémienne, quest’anno anche un po’ français. Il che non vuol dire rinunciare ai comfort e alle agevolazioni di una vacanza artistica speciale. Grandi offerte e grandi vantaggi sono a portata di mano per gli spettatori che si rivolgeranno alle strutture alberghieri convenzionate.

Da quest’anno tutti i clienti degli alberghi “amici” riceveranno la Welcome Card che permetterà di accedere a spazi riservati ad artisti, organizzatori e giornalisti e di ricevere tramite sms le news del festival con i fuori programma. Anche le improvvisazioni dell’ultimo minuto! Oltre a ricevere la Guida del festival gratuitamente, i clienti delle strutture convenzionate potranno partecipare al Concorso “Vinci con Buskercard”, e vincere un soggiorno a Ferrara di una settimana per due persone durante il Ferrara Buskers Festival 2011 o un buono acquisto pari alle spese sostenute (fino ad un massimo di 500 euro). I prezzi per un soggiorno nella città estense, durante le giornate del Festival partono da 70 euro a notte per due persone in camera doppia, con prima colazione inclusa.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.