10 giugno 2010 - Ferrara, Cronaca

Lite sull'autobus: chiama la polizia ma non collabora

La 28enne è stata denunciata per rifiuto di fornire le proprie generalità e falsa dichiarazione a pubblico ufficio

Aveva chiesto l'intervento degli agenti delle volanti per una lite che aveva intrapreso con il conducente di un autobus, alla fermata di via Costituzione. La donna, una cittadina di origine nigeriana di 28 anni, secondo il conducente - riferiscono gli inquirenti -, non aveva pagato il biglietto dell’autobus.

Ma ai poliziotti, la giovane, peraltro in gravidanza, si è rifiutata, inizialmente, di fornire le proprie generalità: poi ha dichiarato di chiamarsi con un nome fittizio.

Gli agenti delle forze dell'ordine hanno allora avviato gli accertamenti sui documenti di identità della donna, che ha deciso di consegnare solo in un secondo tempo: così hanno potuto constatare che aveva dichiarato un nome falso.  

La 28enne è stata quindi denunciata per rifiuto di fornire le proprie generalità e falsa dichiarazione a pubblico ufficio relativamente alla propria identità personale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni

Commenti Recenti