Lite sull'autobus: chiama la polizia ma non collabora

La 28enne è stata denunciata per rifiuto di fornire le proprie generalità e falsa dichiarazione a pubblico ufficio
10 Giugno 2010 |  Cronaca | Ferrara |

Aveva chiesto l'intervento degli agenti delle volanti per una lite che aveva intrapreso con il conducente di un autobus, alla fermata di via Costituzione. La donna, una cittadina di origine nigeriana di 28 anni, secondo il conducente - riferiscono gli inquirenti -, non aveva pagato il biglietto dell’autobus.

Ma ai poliziotti, la giovane, peraltro in gravidanza, si è rifiutata, inizialmente, di fornire le proprie generalità: poi ha dichiarato di chiamarsi con un nome fittizio.

Gli agenti delle forze dell'ordine hanno allora avviato gli accertamenti sui documenti di identità della donna, che ha deciso di consegnare solo in un secondo tempo: così hanno potuto constatare che aveva dichiarato un nome falso.  

La 28enne è stata quindi denunciata per rifiuto di fornire le proprie generalità e falsa dichiarazione a pubblico ufficio relativamente alla propria identità personale.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <p> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
You24
Tavolazzi torna alla carica: Hera nasconde la verità -
I Grilli Estensi sulla sicurezza in città -
Il PD nella Cento del Futuro -
arte
Galleria Tortora Agostino -
Museo d'Arte Moderna e Contemporanea "Filippo De Pisis" -
Galleria Lux -

Contenuti più visti