14 luglio 2017 - Ferrara, Cronaca

Designer internazionale nel mirino delle Fiamme per evasione fiscale

La sede principale della sua attività è a Ferrara

La Gdf di Ferrara, su ordine del Tribunale del capoluogo estense, ha sequestrato beni immobili per un valore di € 2.300.000 intestati a un cittadino straniero, iscritto dalla Procura della Repubblica nel registro degli indagati per il reato di omessa presentazione  delle dichiarazioni dei redditi. Il destinatario della misura, è un designer del settore della moda, che lavora sia in proprio che per conto di maisons di fama internazionale. Le indagini di natura fiscale hanno permesso di accertare che lo stilista aveva dichiarato di risiedere fiscalmente all’estero, mentre di fatto aveva stabilito la sede principale della sua attività in Italia e, precisamente a Ferrara, dove aveva costituito il proprio studio di creazione. Le provvigioni percepite e non dichiarate nel periodo 2012-2015 ammontano a € 5.400.000.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.