9 maggio 2017 - Ferrara, Cronaca

Stagione turistica 2017, incontro tra i Prefetti per la sicurezza

Partecipano anche amministratori e i vertici delle forze dell'ordine

Istituzioni unite per la sicurezza. Si terrà giovedì 11 maggio a Ferrara, nella sede della Prefettura, la Conferenza interprovinciale di coordinamento tra i Prefetti delle province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, per programmare gli interventi di prevenzione e controllo del territorio costiero in vista della stagione estiva, spiega in una nota la Prefettura di Ferrara.

"L’incontro è esteso alla partecipazione degli Amministratori dei Comuni interessati e dei vertici provinciali delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, delle Capitanerie di Porto e delle Polizie Locali e si pone come obiettivo la definizione di una strategia comune di contrasto a quelle forme di illecito che si manifestano con particolare intensità lungo la riviera emiliano-romagnola durante l’estate.

E’ noto infatti che il grande afflusso di turisti e villeggianti nella zona litoranea, pregiata per la sua offerta naturalistica e di intrattenimento, costituisce elemento di attrazione per fenomeni – quali l’abusivismo commerciale, i piccoli reati predatori, la prostituzione – che presentano caratteristiche simili nelle diverse province e che possono essere più efficacemente affrontati grazie all’azione coordinata tra le Istituzioni a vario titolo competenti.

La Conferenza, che si tiene per il quinto anno consecutivo, sarà l’occasione per condividere e mettere a frutto le esperienze maturate in ognuno dei territori interessati,  anche attraverso forme mirate di sicurezza integrata tra le Forze di Polizia e le Amministrazioni locali, al fine di assicurare un ottimale svolgimento della stagione 2017".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni