18 gennaio 2017 - Ferrara, Cronaca

Ex allievo del Conservatorio vince il premio ‘miglior nuovo talento’ del top jazz

Si tratta di Filippo Vignato

Filippo Vignato ha vinto il premio Miglior Nuovo Talento del Top Jazz 2016, il referendum della critica sui nuovi talenti del jazz italiano indetto da Musica Jazz. La celebre rivista italiana, infatti, ha decretato vincitore il giovane trombonista veneto uscito dal triennio jazz del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara. Questo importante riconoscimento giunge a coronamento di un anno straordinario, durante il quale Vignato è stato assoluto protagonista con la pubblicazione del suo esordio da leader Plastic Breath (Auand), in trio con Yannick Lestra e Attila Gyarfas, e delle collaborazioni con Rosa Brunello (Upright Tales, Cam Jazz) e Piero Bittolo Bon (Big Hell On Air, Auand).

 

Filippo, che ha vissuto nella città estense per studiare al Conservatorio, dove si è laureato, torna ora a Ferrara, questa volta per suonare al Jazz Club il 23 gennaio con il gruppo di Rosa Brunello. “A Ferrara ho abitato dal 2007 al 2010 per studiare al triennio jazz al Frescobaldi – spiega il musicista – ma la frequento molto spesso perché collaboro con molti musicisti ferraresi, come Alfonso Santimone, Piero Bittolo Bon (anche lui tra i finalisti del premio di Musica Jazz, ndr), Zeno De Rossi, Stefano Dallaporta”.  Filippo Vignato torna a Ferrara anche per venire a suonare al Torrione.

“Lunedì prossimo suonerò al Jazz Club il 23 gennaio con il gruppo Rosa Brunello Y Los Fermentos­ – continua Vignato – che è per me come una seconda casa. Spero che questo concerto, così come il premio, possa servire da ulteriore stimolo per il Conservatorio e i suoi studenti”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.