10 gennaio 2017 - Ferrara, Eventi

"Casa di bambola" in scena al Teatro Comunale di Ferrara

Mercoledì 11 e giovedì 12 gennaio

Riprende la stagione di Prosa al Teatro comunale di Ferrara. Dopo il successo riscosso nel 2015 con L’impresario delle Smirne di Goldoni, mercoledì 11 e giovedì 12 gennaio alle ore 21 tornano Roberto Valerio, regista e protagonista di Casa di bambola di Ibsen al fianco di Valentina Sperlì, Massimo Grigò e Carlotta Viscovo. Completano il cast Michele Nani e Debora Pino. Valerio opera una nuova e attenta rilettura del grande classico. Come è spiegato in una nota, "quando nel 1879 Casa di bambola fu rappresentato per la prima volta, il dramma suscitò scandalo e polemica venendo letto come esempio di un femminismo estremo, tanto che in Germania Ibsen fu addirittura costretto a trovargli un nuovo finale, perché la protagonista si rifiutava di impersonare una madre da lei ritenuta snaturata. Ancora oggi questo testo si conferma profondamente moderno, abitato da personaggi capaci di parlare alla contemporaneità. Nora, interpretata da Valentina Sperlì, è sposata da otto anni con l’avvocato Torvald Helmer – Roberto Valerio – , che la considera alla stregua di un grazioso animaletto domestico. Sembra felice in questa gabbia famigliare fino a quando rimane coinvolta in un ricatto da cui deve difendersi e da quel momento inizia la ricerca della sua vera identità, per “scoprire chi ha ragione, io o la società”. Per il regista Nora è una donna che vive, pensa, agisce nel nostro tempo presente, tormentata dai germi della ribellione ma forse non ancora pronta all’azione, all’accettazione del cambiamento avvenuto dentro di lei".

 

 

 

Info e vendita in biglietteria (tel. 0532 202675) e sul sito www.teatrocomunaleferrara.it

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Commenti Recenti