7 giugno 2010 - Ferrara, Cronaca

I controlli dell'acqua a Ferrara

Incontro alla sala Arengo con gli esperti di Arpa, Ausl, Hera e Irsa-Cnr

Mercoledì 9 giugno dalle 9.30 alle 12.30, nella sala Arengo della residenza Municipale, Comune di Ferrara e Ato 6 in collaborazione con Arpa, Irsa-Cnr, Ausl Ferrara, Gruppo Hera, hanno organizzato un convegno dal titolo "Ferrara da bere: i controlli fra tradizione e innovazione". Oltre agli interventi iniziali della Presidente della Provincia e di Aato 6 Marcella Zappaterra e del sindaco del Comune di Ferrara Tiziano Tagliani, sono in programma le relazioni di Cinzia Govoni (Ausl di Ferrara) su "Il sistema dei controlli tradizionali", Luciano Agostini (Hera s.p.a) su "Gli autocontrolli del Gestore", Pier Luigi Trentini (Arpa Ferrara) su "Il sistema dei controlli con biosensori", Luigi Viganò (Irsa-Cnr) su "Gli interferenti endocrini nell’ecosistema Po". Condurrà i lavori Ivano Graldi (Aato 6 Ferrara).

La sicurezza e la qualità dell’acqua potabile sono gli aspetti che più premono ai cittadini e che in parte condizionano la loro scelta sul bere o meno l’acqua del rubinetto. Nell’incontro di mercoledì 9 giugno si discuterà delle attività attuali e future inerenti i sistemi di controllo sulle acque potabili, illustrando gli attuali sistemi di monitoraggio in capo alle autorità preposte e al Gestore e i nuovi sistemi di controllo messi in atto a seguito della riconversione del laboratorio di analisi della centrale di Pontelagoscuro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.