19 agosto 2015 - Ferrara, Cronaca

Da Parigi a Ferrara, stregati dall’arte dei Buskers

I coniugi Marie e Gérard Baffert-Forges dal 2002 non si perdono un’edizione del Festival cittadino

Un vero e proprio “coup de foudre” (un colpo di fulmine in francese). Così i coniugi francesi Marie e Gérard Baffert-Forges hanno descritto l’incanto che da anni li lega a Ferrara e, in particolare, al Ferrara Buskers Festival.

A raccontare la loro particolare storia è stato Stefano Bottoni, direttore artistico del Festival, a margine della conferenza stampa ufficiale di presentazione dell’evento, in programma dal 20 al 30 agosto 2015.

Gérard, ex ingegnere aerospaziale, e Marie vivono a Parigi e dal 2002 non si perdono un’edizione del Ferrara Buskers Festival. E si sono innamorati così tanto di Ferrara da decidere di acquistare un appartamento in pieno centro storico. Una casa del Trecento. I due coniugi vi si trasferiscono tutti gli anni da maggio a ottobre, poi tornano a nella capitale francese. Affascinati dalla musica degli artisti di strada, amano moltissimo, durante il Festival andare a scoprire i gruppi francesi che suonano; a volte sono gruppi che poi ritrovano a Parigi. “Ferrara ci ha stregati per la musica e per l’arte. E’ una città piccola, a misura d’uomo; possiamo muoverci a piedi o in bici. Amiamo molto anche passeggiare sulle mura”, hanno detto.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.