13 agosto 2015 - Ferrara, Sport

Ferrara Baseball si prepara per i playoff

Dal 6 settembre

Le squadre iscritte alla Lega Amatoriale Baseball (LAB) sono in attesa dei playoff che scatteranno il prossimo 6 settembre. La formula scelta per il gran finale, spiega il Ferrara Baseball, prevede scontri diretti per due raggruppamenti da quattro squadre, composti in base ai piazzamenti della stagione appena conclusa: nel girone “euganeo” si affronteranno Padova, Venezia, Ferrara e Mirano; in quello “pedemontano” Conegliano, Ponzano, Badia Polesine e San Biagio di Callalta. Finale assoluta tra le vincitrici dei due gironi, il 20 settembre.

La società commenta fatti e cifre del campionato. "La presenza degli imbattuti Dragons di Aviano ha dato lustro al torneo: misurarsi con i ragazzi made in Usa è stata per tutti un’occasione per alzare il livello del confronto, e anche se alla fine non ce n’è stato per nessuno: resta da ricordare la sfida del 25 aprile, quando una formazione All Star della lega ha perso di un soffio contro Ljuan e commilitoni. Passerella d’onore  anche perTreviso, di ritorno dopo lunga inattività: la squadra di Lucio Tirri (che ora non esclude un rientro nei campionati federali) ha ingranato la marcia in corsa, e dopo le prime difficoltà ha concluso alla grande con un meritato terzo posto. Sia Aviano che Treviso non parteciperanno ai playoff, ma in virtù della propria wild card prenderanno parte alla prossima Coppa UISP.

Il Padova 88, squadra campione in carica, ha riconfermato la propria autorità: sconfitti appena due volte su quindici incontri, i patavini hanno dominato forti dell’organizzazione, di una panchina lunga coperta in tutti i ruoli e di un pesante fattore campo; tutti elementi ne fanno l’indiziata principale per la conquista del titolo. Il Libertas Fenice Venezia, prima sfidante dei campioni ai playoff, ha chiuso la stagione ai piani alti e non potrà permettersi distrazioni: le 7 vittorie 8 sconfitte, spesso dopo rimonta avversaria, indicano che i lagunari vanno sciolti quando riescono a imporre il proprio ritmo subendo però facilmente la pressione avversaria; faranno perno sull’esperienza del catcher Calzati e sulla potenza dei propri stranieri: occhio al sudamericano Herman, autore di uno dei due fuoricampo registrati in lega quest’anno. L’altro porta la firma di Bigolin, dei Barbers di Ponzano: per loro alti e bassi dopo un buon inizio, e possibilità di riscatto immediato nella sfida ai Bandits di San Biagio di Callalta, a loro volta all’ultima chiamata per salvare una stagione nera, finita con un ultimo posto difficilmente spiegabile visto il buon piazzamento dell’anno precedente. Saranno pronti a mordere gli Sharks di Conegliano: votati all’attacco e al gioco maschio, gli squali hanno chiuso con un ruolino di 9 vittorie, spesso e volentieri con punteggi in doppia cifra; inaugureranno i loro playoff contro i Drunkballs di Badia Polesine, che dopo un avvio cupo - con la crescita di tutto il gruppo e l’innesto di un paio di rinforzi all’altezza - hanno risalito la china e chiuso al terzo posto a parimerito con Venezia. Debuttanti assoluti, i Rebels di Mirano si sono attestati al penultimo posto, vincendo  tutti i possibili premi di simpatia e sportività; nel primo incrocio dei playoff sfideranno il Ferrara Baseball, altro personaggio in cerca d’autore. I ragazzi del Castello, dopo un inizio bene augurante, hanno subito numerose battute d’arresto: molte per grazia altrui, altrettante traditi dai propri stessi limiti. Agli estensi  manca la costanza, ma non la qualità: il roster annovera tanti giocatori di esperienza, e fin qui è stata l’unica squadra (a parte Aviano) a permettersi il lusso di battere i primi della classe.

Scatta il conto alla rovescia, in palio un posto al sole: fate il vostro gioco, e vinca il migliore".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.