3 giugno 2010 - Ferrara, Cultura e Spettacoli

Un concerto per i giardini

Musica al Museo Archeologico Nazionale con l'associazione Bal'Danza

Assume un significato particolare il concerto in programma domenica prossima 6 giugno alle 11, nella sede del museo Archeologico Nazionale, nell’ambito della rassegna "Musica e arte al Palazzo di Ludovico il Moro", organizzato dall’Associazione Bal’Danza, in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Regione Emilia-Romagna. Il concerto desidera segnare con un momento di festa la chiusura della attività trentennale di 'Acquamarina gemme e preziosi', svolta in perfetta sintonia con Bal’danza, nel tener viva la curiosità e la passione per il vedere e l’ascoltare, alimentando così un profondo e duraturo bisogno del bello.

Significato particolare assume la manifestazione, in quanto coincide con la riapertura del ritrovato giardino dello storico palazzo di Ludovico il Moro e pertanto si armonizza pienamente con lo spirito che ha animato l’attività di Acquamarina, nel ricercare costantemente un legame con la città, con la sua storia passata, i suoi tesori nascosti. Il concerto è affidato al trio formato da Cristiano Contadin, viola da gamba, Mauro Squillante, mandolino e mandola e Raffaele Vrenna, clavicembalo. Il programma, interessante ed originale, è intitolato “Concert comique”, ossia Gli strumenti dimenticati: Musiche per pardessus de viole, mandolino e cembalo della seconda metà del XVIII secolo. Gli autori, Michel Corrette, Antoine Forquerai, Jacques Dulphy, sono rappresentanti di un approccio musicale gioioso e brillante, pienamente coerente con lo stile Luigi XV.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi