22 maggio 2015 - Ferrara, Economia & Lavoro

Cna, con il Business Day le imprese si incontrano per fare rete

Oggi l'iniziativa alla Fiera di Ferrara

Sono stati 350 gli imprenditori, provenienti dalla provincia di Ferrara e dalla Romagna, ma anche da aree limitrofe, in rappresentanza di 140 imprese della produzione e dei servizi che si sono incontrati alla seconda edizione di Cna Business Day. La manifestazione, alla Fiera di Ferrara, è stata organizzata dalle Cna di Ferrara, Ravenna, Imola, Forlì – Cesena, Rovigo e Rimini e da Cna Produzione nazionale, con la partnership dell’Associazione Costruiamo Opportunità e il contributo di UniCredit, Citroen, Heracomm, Acantho, Avis e Cna ServiziPiù.

Come spiega la Cna, la giornata è stata caratterizzata da un "fitto programma di appuntamenti e matching, fissati dalle stesse imprese con l’obiettivo di ricercare eventuali partner per future iniziative economiche commerciali, o comunque estendere la rete di relazioni della propria azienda".

“Le imprese che oggi ce la fanno sono quelle che si mettono in rete”, ha affermato in apertura della manifestazione Paolo Govoni, presidente regionale di Cna Emilia Romagna e presidente della Camera di Commercio di Ferrara ricordando come, su questo versante, gli incontri tra imprenditori di diversi settori e filiere produttive, costituiscano un formidabile e poco costoso strumento per allargare i confini dell’impresa e veicolare gli stessi processi di innovazione.

“Dall’economia vengono segnali positivi – aveva esordito Alberto Minarelli, presidente provinciale della Cna di Ferrara, dopo il saluto ai partecipanti e agli ospiti - che vanno osservati con attenzione, ma anche con cautela, perché il percorso per una vera ripresa dello sviluppo non è scontato e richiederà, anzi, decise azioni di riforma, innanzitutto rivolte ad alleggerire le aziende del pesante carico fiscale e burocratico che ne rallenta lo sviluppo. In ogni caso, gli imprenditori senza attendere tempi migliori, hanno imboccato il percorso dell’innovazione, investendo nelle proprie risorse e capacità di fare rete per competere sul mercato e per crescere”.

Dopo il benvenuto del presidente dell’Ente Fiera di Ferrara, Filippo Parisini, è intervenuto Luciano Resciniti, Area manager di UniCredit Ferrara,  che ha rilevato come l’iniziativa Cna si configuri come un’opportunità importante per le imprese del territorio e, al tempo stesso, un momento di approfondimento su tematiche importanti per lo sviluppo di un business di qualità”

In tarda mattinata si è, poi, tenuto un workshop dedicato al tema dell’internazionalizzazione, a cui sono intervenuti Pierpaolo Giannaccari, specialista per l’Estero di UniCredit e Gaetano Bergami, presidente nazionale di Cna Produzione. Per tutta la giornata, il colpo d’occhio dei tavoli del grande salone della Fiera, affollati di imprenditori, tecnici e consulenti nelle diverse problematiche della gestione manageriale, ha dato testimonianza della vitalità e del grande fervore espresso da un mondo imprenditoriale, capace di esprimere grande voglia di crescere, e di mettere a frutto le proprie inestimabili capacità professionali e innovative per creare nuove condizioni di sviluppo competitivo.

 “L’incontro di oggi – ha detto Luciano Resciniti, Responsabile Area Commerciale Ferrara di UniCredit – si configura come un’opportunità importante per le imprese del territorio. Un momento di confronto e di crescita in relazione alla possibilità di  far rete; e anche un momento di approfondimento su tematiche importanti per lo sviluppo di un business di qualità, grazie al workshop che ci vede partecipare su un argomento di stretta attinenza e risvolti pratici in merito alle tematiche del commercio internazionale”.  “Gli imprenditori che si affacciano ai mercati esteri – ha spiegato Pierpaolo Giannaccari, Specialista Estero UniCredit - devono essere al corrente non solo delle opportunità ma anche dei rischi connessi al business oltre confine. Oggi abbiamo voluto concentrare l’attenzione sui sistemi di pagamento illustrando loro gli strumenti migliori – come la lettera di credito - e  il ruolo delle banche che anche su questo fronte possono essere di grande supporto dal punto di vista tecnico e dal punto di vista della capacità di garantire le transazioni, tutelando così l’imprenditore e il suo business”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.