31 maggio 2010 - Ferrara, Cronaca, Economia & Lavoro

La Sfir può riprendere l'attività

Incontro del sindaco con l'azienda e i sindacati per il futuro dello stabilimento

Ieri pomeriggio, presso la Sala Tonda, il Sindaco Tagliani ha comunicato alle parti l’avvenuta revoca del provvedimento di sospensione dell’attività nello zuccherificio di Pontelagoscuro, non appena verificato il venir meno delle condizioni di emergenza che, nell’ottobre 2009, il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl di Ferrara e i Nas di Bologna avevano correttamente introdotto. Con tale revoca lo stabilimento di Stoccaggio e Movimentazione di zucchero potrà riprendere l’attività di commercializzazione del prodotto.

Nell’incontro il Sindacato ha sollecitato l’Azienda a tener fede agli impegni occupazionali assunti con l’ accordo firmato nel dicembre 2007, a seguito della riconversione dello zuccherificio con la nuova azienda "Ferrara Food" sita ad Argenta, manifestando preoccupazione per i 22 lavoratori Sfir tuttora in cassa integrazione. L’azienda ha presentato il piano di investimento e di sviluppo dello stabilimento Ferrara Food che, partita nel luglio 2009 con la prima campagna di trasformazione del pomodoro, ha comportato un investimento di 30 milioni di euro, a testimonianza della volontà di trasformare la nuova impresa in una attività di successo.

Il Sindaco al termine dell’incontro ha confermato, in accordo con la Provincia (presenti gli Assessori Carlotta Gaiani e Caterina Ferri ), la propria volontà di collaborazione al fine di risolvere i problemi. In attesa di un altro appuntamento, dopo la campagna stagionale 2010, necessario per verificare e valutare la situazione, il Sindaco ha chiesto alla Sfir dei chiari segnali di attenzione verso i lavoratori ferraresi.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.