28 maggio 2010 - Ferrara, Cronaca

Un salto nel Rinascimento al borgo di san Luca

Dal 4 al 27 giugno torna la Giostra del Borgo presso l'ippodromo

Un salto a ritroso nei secoli per scoprire scenari e atmosfere di sapore rinascimentale. Dal 4 al 27 giugno, nella cornice verde dell’ippodromo comunale riaprirà i cancelli la cittadella storica della Giostra del Borgo, proposta per il settimo anno consecutivo dalla contrada di San Luca, con il patrocinio di Comune e Provincia. Oltre venti giorni di spettacoli, manifestazioni, concerti e conferenze per rievocare i fasti della corte estense in un piccolo borgo antico ricostruito, con tanto di castello-ristorante, giardino delle delizie, hostaria e mercato. E a completare il calendario di proposte per tutte le età, due visite guidate che, come sottolineato stamani in conferenza stampa dai rappresentanti della contrada Vittorio Trabanelli e Silvia Vallardi “sono mirate a valorizzare il territorio del borgo di San Luca e a far conoscere ai ferraresi alcune delle sue peculiarità storico architettoniche e naturalistiche”.
La prima, in programma domenica 6 giugno, condurrà i partecipanti, in bicicletta, alla scoperta degli edifici storici e delle costruzioni del ‘900 più importanti della Contrada di San Luca e del quartiere di via Bologna. La seconda, sabato 12 giugno, permetterà invece di scoprire l’ecosistema di un macero in prossimità di via Bologna. Entrambe organizzate con la collaborazione, fra gli altri, dell’Amministrazione comunale, rappresentano secondo le parole dell’assessore Aldo Modonesi “un ulteriore arricchimento di una manifestazione ormai radicata nel territorio, che ogni anno propone sempre nuovi spunti, coinvolgendo un numero via via crescente di realtà locali”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi