21 ottobre 2014 - Ferrara, Cento, Cronaca

Si fingono infermieri e derubano in casa due pensionati

A Portomaggiore

Continuano le denunce di furti alle stazioni dei Carabinieri del territorio. A Portomaggiore il furto, mediante raggiro, dall’interno dell’abitazione di due pensionati, in via Kenia, ad opera di una coppia di malfattori. I due si sono presentati quali infermieri: sono entrati nell’abitazione degli anziani con la scusa di salutarli, per poi impossessarsi furtivamente di monili in oro. Danno complessivo 1000 euro.

Ad Argenta è stato portato via, dall’interno della Cappella dell’ospedale, un candelabro votivo. Danno da 375 euro.

A San Bartolomeo in Bosco è stato denunciato il furto in un’abitazione, in via Della Rondine, di monili in oro. Danno complessivo  in corso di quantificazione. 

A Pontelagoscuro è stato denunciato il furto in un’abitazione, in Via Marconi, ancora di monili in oro. Anche in questo caso si stanno quantificando i danni.

A Cento un tentativo di furto ai danni degli  ambulatori del S.E.R.T, dove ignoti si sono introdotti con l’ efferazione della porta di ingresso: tentando, senza riuscirci, di aprire un armadio metallico contenente vari farmaci. Danneggiamento complessivo corso in quantificazione.

Altri colpi: attraverso l’ effrazione di una porta, in un esercizio commerciale di via Cremonino, di circa 1200 euro dalla cassa; poi monili d’oro dal valore di circa 3 mila euro sono stati sottratti da un’abitazione di via XII Morelli: il furto è avvenuto approfittando di una finestra aperta.

Anche a Renazzo, in via Chiesa,  furto in un’abitazione di monili in oro.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.