21 giugno 2014 - Ferrara, Cronaca

Strage ... di patenti sulle strade di Ferrara

Ferrara - I carabinieri di Ferrara nella notte scorsa hanno proceduto a controlli a tappeto contro il fenomeno della guida in stato di ebbrezza, volto soprattutto a verificare la sicurezza per i più giovani.

Nei numerosi posti di controllo effettuati nell’arco serale – notturno in diversi punti della città, sono state identificate una quarantina di persone e controllati numerosi veicoli.

Nel corso delle operazioni, sono state denunciate a piede libero otto persone, quattro delle quali straniere.

B.S. (classe 84), P.A. (classe 82), M.A. (classe 72), il moldavo P.D. (classe 77) ed il moldavo C.V. (classe 1972) sono stati tutti denunciati per guida in stato di ebbrezza alcolica. I quattro infatti, controllati alla guida delle rispettive autovetture, sono stati sottoposti ad accertamento etilometrico e riscontrati con un tasso di alcol nel sangue notevolmente superiore al consentito per legge.

G.P. (classe 83) ed il russo P.N. (classe 86), sono stati denunciati sempre per guida in stato di ebbrezza alcolica, questa volta per aver rifiutato di sottoporsi all’apposito accertamento etilometrico. I due uomini infatti, fermati dai militari alla guida delle rispettive autovetture, hanno categoricamente rifiutato l’accertamento e pertanto risponderanno per quanto previsto sia dal comma 2 che dal 7 dell’Art.186 C.d.S..

A.A., rumena del 1983 infine, è stata denunciata per inosservanza al provvedimento del “foglio di via obbligatorio”. Dall’accertamento è emerso che la donna era destinataria di quel provvedimento emesso dal Questore di Ferrara nel 2012 e valido per tre anni

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.