4 giugno 2014 - Ferrara, Cronaca, Politica

Comune di Ferrara: la nuova Giunta

Ferrara - E' stata ufficializzata la composizione della nuova Giunta comunale che lavorerà con il Tiziano Tagliani nel suo mandato da Sindaco-Bis.

 

A Tagliani restano le deleghe agli Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, a Massimo Maisto - oltre il ruolo di vicesindaco -  vanno le deleghe a Cultura, Turismo, Personale, Giovani, Città Universitaria.

Il "Teorico" della finanza per il Comune di Ferrara, Luigi Marattin mantiene le deleghe a Contabilità e Bilancio, Partecipazioni, Progetti Europei; a Roberta Fusari Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, UNESCO, Relazioni Internazionali; a Chiara Sapigni restano Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari. Aldo Modonesi si occuperà di Comunicazione, Lavori Pubblici e Palio, Sicurezza Urbana, mobilità e protezione civile.

 

Le new entry: Annalisa Felletti andranno le deleghe a Pubblica Istruzione, Formazione, Pari Opportunità, Cooperazione Internazionale e Politiche per la Pace. Robero Serra si occuperà di Commercio, Fiere e Mercati, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici – Smart City, Patrimonio. A Simone Merli Decentramento, Servizi Demografici e Stato Civile, Sport e a Caterina Ferri - di rimbalzo dal Consiglio Provinciale - Ambiente, Lavoro, Attività Produttive (Petrolchimico), Sviluppo Territoriale.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.