20 maggio 2010 - Ferrara, Cronaca

In manette spacciatore di eroina

E i tossicodipendenti chiedono alla Finanza 'maggiore comprensione'

Non ha evidentemente molta fortuna la nuova generazione di spacciatori nordafricani giunti in città a colmare il vuoto lasciato dagli arresti fatti tra i connazionali dalle Fiamme Gialle estensi nell’operazione “piazza pulita”. Dopo altre “new entry” dello spaccio cittadino, ieri e’ toccato a C.H., tunisino di 25 anni, che aveva da poco aperto il suo market dell’eroina tra le sterpaglie cresciute sui binari in disuso dell’ex distelleria di via Modena a fianco del canale Boicelli. Al sicuro tra la vegetazione incolta aveva in pochissimo tempo acquisito grande notorietà tra i tossicodipendenti ferraresi molti dei quali rimasti orfani dei loro spacciatori abituali finiti dietro le sbarre.

Mercoledì pomeriggio, però, la sua attività è stata interrotta dagli uomini del nucleo mobile della compagnia della Guardia di Finanza di Ferrara che ne avevano attentamente seguito le mosse nascosti anch’essi tra la vegetazione. I finanzieri, impegnati in una specie di partita a “nascondino” giocata per ore contro lo spacciatore ed i suoi clienti, gli si sono lentamente avvinati fino a bloccarlo sul fatto dopo avere ceduto una dose di eroina ad un giovane ferrarese. A comprova di quanto fosse redditizia l’attività di spacciatore dell’uomo, che non risulta svolgere alcun lavoro, i finanzieri gli hanno trovato addosso oltre 1.300 euro in banconote di taglio vario, nonché copie di versamenti di denaro contante fatti da lui stesso su un conto corrente pure a lui intestato per oltre 3.000 euro in poco meno di un mese. Una nota curiosa è che durante le operazioni di arresto sono sopraggiunti sul posto diversi tossicodipendenti tre dei quali, dopo essersi consultati tra loro, con riferimento evidentemente alle operazioni antidroga condotte in città dalle forze dell’ordine, hanno chiesto alle fiamme gialle una maggiore comprensione perché “così non si può più andare”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.