19 marzo 2014 - Ferrara, Cronaca

Carabinieri "maratoneti" mettono in manette pusher

Ferrara - Due pusher in manette, un importante giro di spaccio di hashish smantellato e dei carabinieri più .... in forma.
E' questo il bilancio di un'operazione di polizia portata a termine dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ferrara ieri pomeriggio sui baluardi delle Mura di Ferrara.
I due spacciatori, di nazionalità tunisina, erano stati visti mentre si posizionavano nei pressi di una panchina lungo le mura medievali ed attendevano i clienti: a turno, uno faceva da vedetta e l’altro vendeva, con le biciclette pronte alla fuga - visto che si erano posizionati in una posizione tale da intercettare qualsiasi forza di polizia sopraggiungesse. Il loro commercio era essenzialmente di “fumo”, spesso strappato a morsi dalle tavolette, per i clienti più fortunati il pezzo di hashish veniva tagliato con un coltellaccio da cucina lungo una ventina di centimetri.
Una situazione un po' scomoda per i carabinieri che si sono quindi organizzati un agguato in piena regola: un paio di militari li hanno avvicinati hanno finto di attendere lo scambio con un cliente, intercettato a distanza, mentre altri, in tenuta da podisti gli si sono posizionati tutt' attorno per evitarne la fuga senza però dargli negli occhi.
Il blitz è scattato alle 15.30 : attesa l’azione di spaccio e recuperato i quattro grammi di hashish, una pattuglia dell’Aliquota Radimobile si ferma è fermata per un normale controllo. Nel caos più totale, i due, subito in sella alle biciclette, hanno cercato la fuga nel sottomura, non aspettandosi che ad andargli incontro e bloccarli fossero carabinieri “maratoneti”.
Uno dei due è stato bloccato giù per il dirupo mentre l'altro ha tentato la fuga sul torrione, dov'è stato raggiunto da altri uomini dell’Arma in tenuta ginnica.
Alla fine della corsa - è il caso di sire - H.F. del 1989 e J.J. del 1974, entrambi tunisini, gravati da numerosi precedenti e, peraltro, da poco usciti dal carcere, sono stati arresti dai militari per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.
Questi ultimi due arrestati si aggiungono ad altri due condotti la scorsa settimana: secondo gli inquirenti, grazie a queste azioni scricchiola il bazar della droga ai Baluardi.
Gli arrestati saranno tradotti in mattinata innanzi all’A.G. per il rito direttissimo.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.