10 marzo 2014 - Ferrara, Cultura e Spettacoli, Eventi

Omaggio al Duca, buona la prima

Ferrara - Un folto pubblico ha preso parte ieri mattina al primo degli otto Omaggi al Duca che le Contrade del Palio di Ferrara e la Corte ducale proporranno ai turisti e ai ferraresi nel corso della primavera.

Nella suggestiva scenografia del cortile del Castello Estense la Contrada di Santa Maria in Vado ha reso omaggio non al “tradizionale” duca, ma alla principessa Lucrezia Borgia, protagonista dell’edizione del Carnevale Rinascimentale conclusasi appena una settimana fa.

Ripercorrendo un passo di cronaca descritto dallo storico Bernardino Zambotti, i figuranti del rione gialloviola – assistiti dai personaggi della Corte Ducale – insceneranno il rito di commiato di alcuni ambasciatori stranieri, avvenuto al cospetto di Lucrezia e Alfonso d’Este il 9 febbraio 1502 (primo giorno di Quaresima), sette giorni dopo il trionfale ingresso a Ferrara della figlia di papa Alessandro VI, novella sposa. Impegnati nella sceneggiatura anche una delegazione dei “Barberi di Fusignano” e la Corte Ducale.

Danze, evoluzioni di bandiere e brano recitativi hanno quindi allietato questa mattinata di sole marzolino. Buona l'affluenza alla Visita Guidata Speciale a pagamento in Castello organizzata da Itinerando, animata dai figuranti del Palio: hanno aderito alla proposta 34 turisti provenienti da Piemonte, Veneto, Toscana e da Bologna.

Prossimo appuntamento con l'Omaggio al Duca 2014 - Castello Estense ore 11.30 sarà domenica 23 marzo con Borgo San Giorgio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.